Chieti, Tari: sì del Consiglio al differimento della scadenza delle rate

Ultimo Aggiornamento: martedì, 15 Giugno 2021 @ 19:50

Sindaco e assessori Della Penna e Zappalorto: “Si tratta di una scelta nata per venire incontro alla cittadinanza e consentire la massima dilazione”

Chieti.
Il Consiglio comunale approva ad ampia maggioranza la delibera per il differimento della scadenza rate delle rate Tari. Sono stati 20 i voti favorevoli, 4 gli astenuti.

“La delibera approvata non ha nulla a che vedere con la tariffazione della Tari – chiariscono il sindaco Diego Ferrara, l’assessore ai Tributi Tiziana Della Penna e l’assessore all’Ambiente e transizione ecologica Chiara Zappalorto – A fronte della situazione economica dell’Ente e di quella connessa alla pandemia e nel contemperare l’esigenza della cittadinanza di avere gli importi alla maggiore dilazione possibile, abbiamo rinviato le scadenze della Tari al 30 giugno e 31 luglio, rispettivamente per il pagamento in acconto del 20 per cento sulle tariffe approvate per il 2020. Le successive scadenze del 30 settembre, 31 ottobre e 30 novembre, invece, saranno a il conguaglio di quanto dovuto a seguito dell’approvazione della nuova tariffa Tari 2021. In questo modo la cittadinanza potrà adempiere ai pagamenti avendo sia più tempo, sia importi affrontabili, grazie a una maggiore dilazione delle spettanze.

L’esecutivo sta ora lavorando alla tariffazione, anche per recepire al meglio le misure governative decise a fronte della pandemia a ristoro dei contribuenti. Tutto quello che potremo fare lo metteremo in pratica, così come stiamo facendo, trovando soluzioni per andare incontro ai cittadini pur in un momento di grande complessità per il Comune”.