Chieti, sì della Giunta alla sinergia con l’Università di Teramo per il Master in Diritto dell’Energia e dell’Ambiente

Sindaco e assessore Zappalorto: “Stage in Comune per far crescere buone pratiche”

Chieti. Sì della Giunta comunale alla convenzione con l’Università degli Studi di Teramo nell’ambito del Master di II livello in Diritto dell’Energia e dell’Ambiente, che contribuisce a formare competenze giuridiche di eccellenza su fronti di grande importanza nelle strategie dell’Amministrazione Comunale e dello sviluppo cittadino. La convenzione prevede l’impegno del Comune di Chieti a ospitare stagisti per tirocini formativi all’interno dell’Ufficio Ambiente dell’ente.

“La nostra città deve crescere coltivando sostenibilità e tutela ambientale – dice il sindaco Diego Ferrara – Lo scopo della delibera è quello di potenziare i nostri uffici, acquisendo competenze e supporto attraverso gli stagisti, in uno scambio generazionale che di certo farà bene all’Ente e alla città”.

“Abbiamo sin dal primo giorno puntato sulle sinergie istituzionali e questa ci consente di crescere positivamente sul fronte dell’ambiente – dice l’assessore Chiara Zappalorto – Ambiente ed energia saranno la chiave di volta del futuro sviluppo delle città, oltre a rappresentare componenti fondamentali per la qualità della vita dei nostri concittadini. Molto stiamo facendo su questo fronte, ben sapendo che intervenire ovunque e subito è impossibile, ma cominciare da un ambito importante, com’è la responsabilizzazione della cittadinanza al decoro e alla cura della propria città, è un passaggio importante.

Vogliamo che Chieti recuperi i suoi spazi verdi, le aree su cui gravano ipoteche ambientali gravi, come i siti inquinati, attui una manutenzione adeguata del suo verde e coniughi la pianificazione territoriale a quella ambientale e sostenibile. A tutto questo, la sinergia con un ente di eccellenza sulle materie del master, non può che portare effetti positivi”.