Chieti, proposta agevolazione tariffa delle utenze domestiche in contrada Casoni: Giustizia Sociale attacca il sindaco

Chieti. “Per il Sindaco Di Primio i cittadini che abitano a Brecciarola, nelle immediate vicinanze di Contrata Casoni, ‘non si trovano in situazione di svantaggio ambientale’. Questo il ‘paradossale’ commento del primo cittadino in merito alla nostra proposta, di elevare l’agevolazione per la tariffa 2018 dal 50% al 65%”.

 Si legge così in una nota di di Bruno Di Paolo, capogruppo di Giustizia Sociale in Consiglio Comunale e Andrea Iezzi, segretario cittadino di Giustizia Sociale, che prosegue: “Dando l’ordine alla propria maggioranza di votare contro il nostro emendamento in Consiglio Comunale, il Sindaco ha confermato ancora una volta di guidare l’amministrazione con arroganza e presunzione e, soprattutto, di essere distante anni luce dai problemi dei cittadini. Di Primo, al posto di chiudersi a riccio su una proposta di marcato significato di attenzione sociale verso gli abitanti di un quartiere che, evidentemente, continua a reputare di serie B, farebbe bene a spiegare agli abitanti del quartiere Brecciarola le cause che, da oltre due anni, stanno marcando fortemente l’inerzia dell’Amministrazione Comunale, palesemente e, inspiegabilmente, incapace di dare seguito e concretezza ai lavori di “Riqualificazione della viabilità di Bivio Brecciarola”, individuati ed elencati nella Mozione votata ed approvata Consiglio Comunale nella seduta del 29 luglio 2016 e coperti finanziariamente dalla somma di 300,000,00 Euro derivante dalla transazione del Comune di Chieti con la Deco S.p.A..
È, intanto, i cittadini di Brecciarola attendono pazientemente…”.