Chieti, PalaUda. Febbo: ‘Basta polemiche politiche, Ferrara porti una soluzione seria’

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 28 Luglio 2021 @ 22:40

Chieti. “Sulle polemiche relative alla gestione delle vaccinazioni al PalaUda sono sempre più evidenti le responsabilità dell’amministrazione comunale e del sindaco Ferrara che, inspiegabilmente, continua la sua battaglia politica, pretestuosa ed inutile, contro la Asl di Chieti e il direttore generale Schael senza però mostrare la voglia di collaborare e senza riuscire a fornire nessuna soluzione concreta. Siamo l’unica Città d’Abruzzo, se non d’Italia, che non ha messo a disposizione delle Asl dei locali per le vaccinazioni.

Assurdo che il sindaco non sia riuscito a portare a termine un accordo con la camera di Commercio per gli spazi del Foro Boario, palesando delle evidenti difficoltà nella interlocuzione con gli altri enti, inutile poi sottolineare e ribadire l’assenza sui tavoli istituzionali, sulle nuove programmazioni nazionali, europee e PNRR; un aspetto grave soprattutto in un momento come questo dove sarebbe servita maggiore determinazione per trovare un’intesa sui costi della locazione. Al PalaUda, messo a disposizione dall’Università e non dal Comune, manca il supporto della protezione civile comunale, come sottolineato dalla dottoressa Borgia, sicuramente una “non di parte”, mentre per quanto riguarda i disagi questi sono dovuti principalmente alla mancanza di un impianto di condizionamento dell’aria che ha costretto il direttore generale a riorganizzare le vaccinazioni fissandole solo la mattina allo scopo di preservare la salute di operatori e cittadini. Dopo il flop anche della proposta relativa all’utilizzo dell’ex asilo nido di Madonna delle Piane a oggi, 28 luglio, siamo ancora in attesa che Ferrara fornisca delle risposte ai cittadini che intanto stanno già pagando le conseguenze della sua decisione, oltremodo avventata, di dichiarare il pre-dissesto che ha portato, al momento, a un aumento di Tari e Imu e delle tariffe per gli asili nido, con il silenzio assordante delle organizzazioni sindacali. Lui che dice di non prendere lezioni dal sottoscritto potrebbe spiegarci come mai in 5 anni di opposizione non si era accorto delle problematiche economico-finanziarie del Comune di Chieti? Io, con Nicola Cucullo, nel 1997, portai la Città fuori dal dissesto, cosa ben diversa e che i cittadini di Chieti ben sanno e ricordano. Adesso pretende di insegnarci lui come amministrare ma i risultati sono, ahimè, sotto gli occhi di tutti: solo chiacchiere e selfie!!! Per quanto riguarda l’annuncio della consigliera Stella, pronta a presentare una interrogazione in Consiglio regionale, le suggerisco di indirizzarla al suo assessore comunale Cascini e la invito a smetterla con queste inutili e sterili polemiche sulle questioni che riguardano la sanità e che sono gli unici argomenti, a quanto pare, grazie ai quali abbiamo potuto notare la sua attività politica”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Mauro Febbo.