Chieti, CasaPound ripulisce le scritte apparse in città insieme alla cittadinanza

Chieti. “In seguito all’ ennesimo atto vandalico, messo in atto dai soliti “ignoti” antifascisti, diversi cittadini hanno richiesto il nostro intervento su questa vicenda – spiega il candidato di CasaPound alla Camera dei deputati Vincenzo Artese -.

 Per fortuna ancora molte persone amano Chieti e soffrono nel vederla deturpata da questi mentecatti che, è giusto ribadirlo, hanno colpito le mura storiche del nostro Corso Marrrucino e della Chiesa di San Domenico.

 La bellezza del centro storico è uno dei pochi valori che sono rimasti alla nostra martoriata città e va preservata a tutti i costi.”

 “La partecipazione della cittadinanza alla passeggiata, partita da Piazza Valignani, ha testimoniato la voglia di fare – e fare bene – per la nostra martoriata città ed ha segnato un duplice risultato: in primo luogo la pulizia di qualsiasi tipo di sporcizia, eccezion fatta per i luoghi dove un intervento non professionale avrebbe rischiato di aggravare la situazione; in secondo luogo la sensibilizzazione collettiva sulla mancanza di controlli: atti del genere a cadenza mensile non sono piu tollerabili e la cittadinanza ha dimostrato con forza di essere pronta a scendere in strada in prima persona per tutelare il patrimonio cittadino contro il vandalismo di questi figuri così poveri d’animo e di senso estetico.”

 “Come sempre – conclude Artese – CasaPound è l’unico movimento sempre in prima linea per difendere Chieti e la sua Storia non solo a parole ma con fatti concreti, ed a breve questo medesimo stile e questa stessa determinazione arriveranno in parlamento: dovranno tutti fare i conti con noi.”