Chieti, alloggi popolari. Stella: ‘I disagi che i cittadini segnalano vanno risolti al più presto’

Chieti. Sono diverse le criticità che i cittadini, residenti nelle case Ater, hanno segnalato alla Consigliera regionale del M5S Barbara Stella che interviene così: “in molti alloggi Ater di Chieti Scalo e Brecciarola, i residenti vivono da tempo disagi che, nelle scorse settimane, mi sono state attenzionate. Alcuni appartamenti di Via Pescara ad esempio, avrebbero difficoltà a raggiungere nei periodi invernali temperature interne superiori a 14 gradi, pare per la presenza di termosifoni non adeguati. In più, c’è anche il problema dell’umidità che crea muffa nelle pareti, con tutti i conseguenti disagi e rischi per la salute dei residenti. A Brecciarola mi risultano alloggi con problemi di infiltrazione di acqua piovana nelle pareti interne, ma anche di calcinacci che cadono dai balconi e che potrebbero mettere a rischio l’incolumità di chi transita al di sotto”.

E prosegue, “i cittadini chiedono una soluzione a queste situazioni che in alcuni casi si trascinano da molto tempo; alcune sono anche state segnalate in passato ma non hanno trovato un riscontro adeguato. Per questo ho inviato una nota al Presidente dell’Ater Chieti, facendomi portavoce dei disagi che i cittadini mi hanno rappresentato, chiedendo di verificare l’entità delle criticità e di valutare eventuali soluzioni”.

Interviene anche il Consigliere comunale del M5S Luca Amicone, “l’attenzione ai quartieri popolari della nostra città è stata massima sin dalla campagna elettorale durante la quale ci siamo messi fin da subito in ascolto delle problematiche che i cittadini vivono quotidianamente e ponendoci come obiettivo un’attenzione costante alle criticità delle residenze popolari”.

E conclude la Consigliera regionale Barbara Stella, “quello delle condizioni delle abitazioni popolari è un tema che va affrontato con attenzione, poiché spesso i residenti si sentono abbandonati dalle istituzioni e relegati a cittadini di serie B. Mi auguro che le loro richieste di aiuto vengano ascoltate al più presto e che l’Ater possa intervenire in modo celere e operativo per effettuare gli interventi necessari. Continuerò a mantenere alta l’attenzione facendomi portavoce delle reali esigenze dei cittadini”.