-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Asl Chieti, Stella: ‘Schael? Un disastro! La giunta regionale destituisca immediatamente il manager, i cittadini sono stufi’

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 15 Luglio 2021 @ 19:28

Chieti. Proseguono i contrasti tra la Asl Lanciano-Vasto-Chieti e il Comune capoluogo della Provincia teatina e questa volta ad intervenire sono la pentastellata regionale Barbara Stella, che più volte nei mesi precedenti aveva invitato il Dg della Asl02 ad attivare nuove postazioni vaccinali, e il Consigliere comunale del M5S, Luca Amicone.

“Rimango stupita e allibita dalle parole del Direttore Generale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti che ancora una volta cerca di scaricare le proprie responsabilità su altri. Per mesi ho invitato lo stesso DG ad attivare nuovi punti vaccinali, a causa delle lunghe code al PalaUda e presso l’ospedale vecchio nella parte alta della città, ricevendo da parte sua un diniego ingiustificato affermando che i centri attivati erano sufficienti. Ora, dopo mesi di una campagna vaccinale anti-covid fallimentare sul piano organizzativo, si è ricordato di attivare nuove postazioni”.

E prosegue, “questo continuo scarica barile è inaccetabile e deve finire, il manager faccia il manager e non il politico. Il pessimo lavoro del DG Schael è sotto gli occhi di tutti: basti pensare ai ritardi per l’indizione della gara dei macchinari della Radioterapia oncologica di Chieti, con gravi ripercussioni sui pazienti stessi. E il Distretto sanitario di Chieti Scalo? Oramai è evidente che la volontà fosse quella di chiuderlo, eliminando un servizio fondamentale e strategico. Diversamente è palese l’incapacità di un manager che chiude un servizio senza avere un piano per riaprirlo celermente; ricordo che sono passati già due anni dalla chiusura del distretto in via Delitio”.

Sulla stessa linea di quanto dichiarato dalla Consigliera Stella, anche il Capogruppo del M5S al Comune di Chieti, Luca Amicone che, proprio tra i capisaldi della sua campagna elettorale, ha portato avanti il tema della riapertura del distretto sanitario di Chieti Scalo, e che ha tenuto a sottolineare: “prima la chiusura del distretto sanitario, adesso il centro vaccinale: praticamente Schael non ne azzecca una! Il manager dovrebbe essere colui che facilita la realizzazione di progetti, creando le condizioni per lavorare insieme con tutti gli enti coinvolti; ma è ormai risaputo che lui sia poco collaborativo e questo è confermato, non solo dalla parte politica, ma anche da parte di medici, operatori di settore e associazioni che spesso si trovano di fronte al più totale silenzio da parte del DG”.

E conclude la pentastellata regionale Barbara Stella, “ció che sta accadendo è solo l’ennesima conferma di quanto ribadito più volte; non ci possiamo permettere un manager che crea disservizi per i cittadini, ora come in passato e in un periodo di tale emergenza: è il momento che si faccia da parte. La responsabilità politica è, ovviamente, tutta della Giunta regionale di centrodestra che in passato ha dato fiducia al DG Schael e che oggi dovrebbe prendere atto dell’errore clamoroso compiuto. La Giunta a guida Marsilio farebbe meglio a mettere riparo alla questione destituendo il manager trentino prima che i cittadini abruzzesi possano essere ancora vittime di ulteriori disagi”.

-- FINE ART -
-- ART CORR OUTB --
-- ALTRI ART CORR -- -- ALTRE NEWS --

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate