Amicone: ‘Mappatura di tutti gli immobili in disuso: Chieti ha bisogno di riqualificazione e persone competenti’

Chieti. “Chieti non ha bisogno di costruire nuovi immobili, ma di riutilizzare quelli già esistenti e in disuso. La città di Chieti, soprattutto nella parte alta, nel corso degli anni è stata completamente svuotata, le strutture che oggi risultano abbandonate sono tantissime”, così il candidato sindaco del M5s Luca Amicone. Bisogna adottare una strategia volta a recuperare i numerosi edifici abbandonati, anche perché lasciarli marcire comporterebbe comunque un costo elevato per la comunità cittadina, che dovrà comunque sostenere le spese di manutenzione per evitare che diventino luoghi di atti vandalici o che possano mettere a repentaglio l’incolumità pubblica”, prosegue Amicone.

“Tra le priorità della mia amministrazione ci sarà sicuramente una mappatura di tutti gli immobili in disuso: mi risulta già essere stato effettuato in passato, ma oggi più che mai c’è bisogno di aggiornarlo. Dobbiamo avere una visione nuova del nostro patrimonio immobiliare, puntare alla riqualificazione di queste strutture rendendole fruibili per la città, attraverso progetti con enti, associazioni o imprese culturali e creative anche per altre destinazioni d’uso. Una volta individuati gli immobili bisogna attuare una strategia per recuperarli anche attraverso finanziamenti statali che per il futuro saranno ingenti anche grazie al recovery fund”. E prosegue il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Luca Amicone: ” Ogni giorno assistiamo a proposte spot dei candidati sindaco di Chieti che si esercitano a chi la spara più grossa, ma il primato sicuramente è di Di Stefano che parla di progetti e fondi senza una reale concretezza. Chieti non ha bisogno di questo, ma di persone competenti e in grado di mettere in campo sia le progettualità necessarie per accedere ai finanziamenti, ma anche di sostenere la fase attuativa per incrementare la capacità di spesa”.