Comune di Miglianico: i dipendenti proclamano lo stato d’agitazione

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 30 Ottobre 2017 @ 0:38

miglianicoMiglianico. Il mancato rispetto degli accordi di contrattazione decentrata integrativa siglati negli anni 2009 e 2010. Questa la motivazione che ha spinto le funzioni pubbliche di Cgil, Cisl, Uil e Diccap a proclamare lo stato d’agitazione dei dipendenti del Comune di Miglianico.

Secondo le organizzazioni sindacali, infatti, tale omissione avrebbe determinato il mancato versamento delle somme impegnate, “a valere sui fondi del salario accessorio di tali annualità ai dipendenti aventi titolo”.

Il Comune, inoltre, non ha avviato la contrattazione decentrata integrativa per gli anni 2011 e 2012 e, anche in questo caso, non ha ritenuto di dover riscontrare le numerose note di sollecito inviate dalle rappresentanze sindacali, Rsu comprese. Cgil, Cisl, Uil e Dicap hanno chiesto l’attivazione in Prefettura di un tavolo di conciliazione.