-- HEADER MASTHEAD DESK 2 --
-- HEADER MASTHEAD MOB 1 --

Francavilla, Di Renzo: ‘Chiarezza ed informazione sull’inquinamento di Fosso San Lorenzo’

- SIDEBAR 1 -
Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 9:28

francavillaFrancavilla al Mare. “È dalla fine di luglio di quest’anno che l’ARTA Abruzzo ha segnalato livelli idi inquinamento del Fosso San Lorenzo altissimi addirittura concentrazioni escherichia coli di molto oltre i parametri previsti dalla legge senza che l’amministrazione si adoperasse a dovere, se non attraverso un divieto di balneazione, tra l’altro, non adeguatamente portato a conoscenza dei cittadini, i quali hanno scoperto l’episodio o leggendo le denuncie delle associazioni ambientaliste o riscontrando in mare la presenza di liquami e sporcizia varia”.

Così il capogruppo di Democratici per Francavilla, Stefano Di Renzo, sullo stato di inquinamento del Fosso di San Lorenzo a Francavilla al Mare.

“Per questo ho protocollato una interrogazione urgente al sindaco ed all’assessore competente – prosegue Di Renzo – per chiedere di conoscere le motivazioni per le quali le ordinanze di divieto di balneazione della zona marittima in oggetto non siano state rese note con apposite ed idonee campagne informative così da rendere edotti tutti i bagnanti interessati della pericolosità insita nel effettuare bagni a mare nel tratto citato. Di sapere quali siano state le cause di tale gravissimo inquinamento ambientale e quali le strategie poste in essere per assicurarsi il non ripetersi di tale episodi. Di sapere, tramite informativa alla ASL competente, se risultano alla stessa casi di bagnanti di Francavilla al mare con salmonellosi o con altre patologie legate all’inquinamento da escherichia coli o da enterococchi intestinali. Di sapere se i problemi di inquinamento, probabilmente collegati ad un cattivo funzionamento dei depuratori, si siano verificati anche nella zona nord (Pretaro) e chiede, qualora non si siano effettuate analisi, di farle eseguire anche nel tratto predetto. Quando si parla di salute delle persone non bisogna nascondersi dietro ad un dito. L’ordinanza di divieto di balneazione – conclude il capogruppo di Democratici per Francavilla – andava pubblicizzata a dovere anche più degli eventi folcloristici che hanno impazzato in queste settimane, la salute dei cittadini viene prima di tutto, davvero un comportamento inaccettabile che dimostra l’approssimatezza con la quale la maggioranza amministra e come la stessa pensi più a fare festa tra un evento e l’altro che a tutelare i cittadini”.

-- ALTRE NEWS --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -

Notizie Correlate

-- AD 1 --