-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Francavilla, lettera di protesta di Franco Moroni (Le Ali) al Comune sui canoni enfiteutici

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 23:07

franco_moroniFrancavilla al Mare. “Come ormai tutti sappiamo il Comune di Francavilla al Mare ha deciso di resuscitare gli antichi privilegi enfiteutici, chiedendo ai discendenti dei livellari, di versare somme per l’affrancamento dei relativi canoni o addirittura, di ripristinarne la corresponsione, ovviamente ai valori aggiornati”.

E’ quanto afferma in un comunicato il consigliere comunale di “Le Ali per Francavilla” al Consiglio Comunale di Francavilla al Mare, Franco Moroni, che continua dicendo: “Si tratta di una richiesta causata sicuramente da un atto dovuto e dall’esigenza di fare cassa, scelta lecita, ma molto discutibile in special modo quando oggi i canoni non sono più dovuti.  Non sono più dovuti non perché lo afferma il consigliere Franco Moroni ma perché lo ribadiscono una serie di risultanze tecnico storiche supportate dalla legislazione vigente, che mi sono riservato nei giorni scorsi di trasmettere anche alle autorità competenti. Ricordo che nel caso di Francavilla al Mare si parla di Enfiteusi che non è un diritto reale imprescrittibile, come afferma il sindaco,  ma è un diritto soggettivo perfetto di natura reale, il che è cosa differente, ma di questi elementi parleremo successivamente nelle opportune sedi. Per adesso allo scopo di sostenere i cittadini, al momento confusi ed in prossimità della scadenza dei 30 giorni dal ricevimento della raccomandata del sindaco,  e in attesa che l’amministrazione comunale approfondisca la materia invitandola a fare un passo indietro quale atto dovuto verso i francavillesi,  ho inviato una lettera di contestazione. Tale missiva, da depositare o inviare presso il comune di Francavilla al Mare redatta insieme ad uno staff di avvocati, è a disposizione per i cittadini che ne volessero fare uso. Il fac simile è disponibile nella mia pagina di Facebook. In ogni caso, resto a completa disposizione dell’amministrazione comunale – ha concluso Moroni – qualora ritenesse opportuno concertare l’annullamento della delibera sulla base dei documenti o documentazione in mio possesso trasmessa nei giorni scorsi. Mi riservo di approfondire la materia in un’assemblea pubblica che verrà convocata per la prossima settimana”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate