Rocca San Giovanni, polemiche su un post del vicesindaco di Facebook

Rocca San Giovanni. “ ‘Se trovate il nostro paese sporco e mal amministrato restate a casa vostra’. E poi: ‘non sentiremo la vostra mancanza’. E ancora: ‘state sempre a fare critiche faziose e non consumate neanche un caffè’, ‘Vergognatevi’. Di stupidaggini su Facebook se ne leggono davvero tante, ma quando queste vengono dette da un vicesindaco di uno dei borghi più belli d’Italia la cosa ci fa sobbalzare dalla sedia.

Si legge così in una nota dei consiglieri Rinaldo e Nadia Verì e Emilio Pio Caravaggio, che prosegue: “Siamo un paese che ha scelto per vocazione di essere turistico, quindi accogliente, aperto, ma non digerisce affatto le critiche. Anche quando sarebbero costruttive, per favore evitate di farle: dovete soltanto esaltare la bellezza e le peculiarità del nostro paese, e se possibile esaltare la nostra amministrazione, e se poi consumate qualche soldino nei nostri esercizi commerciali fate bene. Cosa dire? Cosa pensare? L’estate, neanche troppo calda, avrà avuto i suoi effetti? Oppure sarà bene riflettere prima di bacchettare i turisti (tanti) che si recano al nostro paese, altrimenti tutti gli sforzi fatti in questi anni saranno stati vani? Dobbiamo creare l’accoglienza prima dentro di noi, creare l’apertura verso gli altri e anche verso le critiche che sono sempre da stimolo per un’amministrazione moderna e civile. Solo così i turisti troveranno i nostri luoghi belli ma anche una comunità accogliente, sorridente, allegra e disponibile al dialogo, insomma un paese aperto”.

 “Accogliamo queste parole del vicesindaco come una caduta di stile – conclude la nota – con la speranza che prima di qualsiasi bacchettata ai tanti turisti che aiutano la nostra economia rifletta anche sul significato del proprio ruolo, importante, di vicesindaco! Nella pagina che segue il post del vicesindaco, pubblicato su Facebook”.