-- HEADER MASTHEAD DESK 2 --
-- HEADER MASTHEAD MOB 1 --

Francavilla, Di Renzo: ‘Bandiera Blu, si scopre il bluff di Luciani’

- SIDEBAR 1 -
Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 5:02

Francavilla al Mare. È ufficiale, ormai, la notizia che Francavilla, dopo tre anni, ha perso la Bandiera Blu.

 “Una perdita che riassume il mancato impegno da parte dell’amministrazione comunale uscente nei confronti della cittadinanza affinché venisse tutelata la salute pubblica”.

 Lo dichiara il candidato sindaco Stefano Di Renzo, che aggiunge: “L’amministrazione comunale è colpevole di un grave silenzio che l’anno scorso ha causato seri danni alla salute di molti cittadini che, fiduciosi della qualità delle acque, si sono concessi un semplice bagno al mare, per poi finire in ospedale con infezioni varie. Troppo facile attribuire tutte le responsabilità dell’accaduto all’ACA e ridurre la questione alla mancata assegnazione della Bandiera Blu: bisognava essere onesti con i cittadini e avvisarli tempestivamente dei problemi che affliggevano il mare la scorsa estate, e di cui era a conoscenza, e non farsi fotografare in acqua spingendo le persone a far il bagno. L’operazione “Mare Limpido” del Sindaco Luciani è una bugia elettorale e se oggi le analisi dell’Arta ci consegnano un mare pulito è anche grazie all’operato della Commissione per la Salubrità del Territorio da me presieduta. La bandiera blu è sempre stata uno specchietto per le allodole: in questi anni il mare di Francavilla ha avuto sempre dei problemi di balneabilità e la scorsa estate, l’unica zona che si salvava, l’Asterope, ha avuto anch’essa della problematiche. Bisogna lavorare affinché ci sia sicurezza permanente della salubrità delle acque e non solo immagini distorte e strumentali della realtà. Dobbiamo garantire la Salute dei cittadini, Luciani ha dimostrato di non essere in grado di farlo”.

-- ALTRE NEWS --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -

Notizie Correlate

-- AD 2 --