-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Francavilla, Moroni: ‘Non è facile morire sulla pubblica via’

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 30 Ottobre 2017 @ 1:19

Francavilla al Mare. “Proprio così, nel Comune di Francavilla al Mare se si muore sulla pubblica via o in luogo pubblico si rischia di rimanere come arredamento pubblico permanente”.
Così in una nota il consigliere di opposizione del Comune di Francavilla, Franco Moroni, che aggiunge: “Questa Amministrazione Comunale per arredare gli spazi pubblici, ha attuato una idea innovativa e all’avanguardia….. quella di utilizzare eventuali persone decedute, ad esempio, a seguito di un incidente stradale. Infatti ad oggi ancora non provvede ad assicurare, ai sensi della Legge Regionale n° 41/2012, il servizio di raccolta e trasporto funebre all’obitorio dei deceduti sulla pubblica via o in luogo pubblico, per le quali l’autorità giudiziaria disponga l’avvio all’obitorio per gli accertamenti medico legali, prestazione che ha caratteristiche di pubblico interesse e dunque, di servizio indispensabile, dettate dalla necessità di liberare la pubblica via o altri luoghi pubblici e privati per garantire la salute pubblica della collettività. Sono ormai due anni che l’Amministrazione Comunale di Francavilla non attua questo elementare, necessario e dovuto adempimento, rischiando veramente che in caso di decesso nella pubblica via, resti la sventurata salma, quale arredo pubblico permanete”.

“Nulle sono valse le molteplici sollecitazioni degli operatori di settore – conclude Moroni – tantomeno una nota della Prefettura che chiedeva lumi sulla mancanza dell’attuazione della citata disposizione. Allora regalo simbolicamente a questa Amministrazione, un portachiavi a forma di feretro per ricordare di attuare al più presto questa semplice e dovuta disposizione di legge”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate