Lanciano, gli studenti del Liceo Scientifico Galilei impegnati nello studio dei raggi cosmici

Ultimo Aggiornamento: martedì, 2 Aprile 2019 @ 17:10

Lanciano. Gli alunni del Liceo scientifico di Lanciano alle prese con le misurazioni del raggi cosmici grazie a un’iniziativa che li ha, tra l’altro, visti vincitori in una competizione nazionale nell’ambito del Progetto EEE (“Extreme Energy Events”) – La Scienza nelle Scuole.

Lo scorso 28 marzo 2019 gli alunni del Liceo Scientifico G.Galilei di Lanciano hanno incontrato il dott. De Gruttola, ricercatore del Centro Fermi di Roma, per studiare i raggi cosmici. Tale incontro si inserisce all’interno del Progetto EEE (“Extreme Energy Events”) – La Scienza nelle Scuole. L’obiettivo del progetto EEE è lo studio degli sciami di raggi cosmici di grandissima energia attraverso una rete di “telescopi per muoni” diffusa sul territorio italiano.

Grazie al progetto EEE, coordinato dalle professoresse Tiziana Torriero e Hilenia De Titta, quest’anno scolastico gli alunni hanno partecipato all’International Cosmic Day presso l’Università di Salerno e alla X CONFERENZA DEI PROGETTI EEE a Torino. Durante l’incontro, ai docenti della scuola referenti del progetto EEE, è stata consegnata la Cosmic Box, un rilevatore di raggi cosmici portatile.
Gli alunni utilizzeranno tale CB nei prossimi due mesi per fare misurazioni di raggi cosmici a Lanciano e sulla Majella, coadiuvati dall’Ente Parco Nazionale della Majella Le misure che verranno effettuate fanno parte di un progetto ideato dalla scuola e che risulta vincitore di un contest insieme a de altri istituti in ambito nazionale.