Chieti, rinviato causa Covid l’appuntamento con il Trekking Urbano

Chieti. La tradizionale manifestazione del TREKKING URBANO che vede Chieti tra le protagoniste indiscusse sin dalla prima edizione, prevista per il prossimo 31 ottobre sarà rinviata a data da definire a causa della nuova fase emergenziale covid. Il recente DPCM e le relative restrizioni sulle manifestazioni non statiche, hanno portato il Sindaco Diego Ferrara e il Prefetto Armando Forgione, in accordo con Concetta de Sanctis e Stefano Marchionno, Presidenti delle Associazioni ScopriTeate e Noi del G.B. Vico, affidatarie del coordinamento, a rinviare l’evento a un momento in cui sarà possibile fruirne in sicurezza e nel modo più pieno possibile.

ll percorso del XVII Trekking urbano si sarebbe snodato tra siti ancora “verdi” (Villa Comunale e Seminario Regionale) e altri che lo sono stati (Ex Caserma Pierantoni, Chiostro della Chiesa di Sant’Agostino, Piazza Malta e Largo Madonna delle Grazie), cosa che le ultime e stringenti normative Covid non consentirebbero di fare e che chi organizza e chi promuove la manifestazione si riserva di proporre alla cittadinanza non appena sarà possibile.

Non un’annullamento di questa manifestazione che rientra fra quelle storicizzate della città, ma un semplice rinvio, all’unisono anche con la compagine nazionale dell’evento. Era prevista la partenza contemporanea di tre gruppi dalla Villa Comunale e altrettanti dalla ex Caserma Pierantoni (orario 16:30- 17:00 -17:30) al fine di agevolare la più ampia partecipazione dei trekkers.

Siamo rammaricati per le oltre 150 persone che già si erano prenotate, la maggioranza delle quali provenienti da centri limitrofi al Capoluogo Teatino, la decisione di rinviare la manifestazione non è un addio, bensì un arrivederci: il Trekking tornerà quando le condizioni lo consentiranno.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.