Chieti Classica 2021, la presentazione a Palazzo de’ Mayo

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 23 Luglio 2021 @ 23:35

Chieti. Come il buon vino che migliora invecchiando, anche CHIETI CLASSICA si sviluppa e si affina nel tempo. Il ricco programma della quarta edizione – in arrivo nel centro storico di Chieti dal 31 luglio al 13 agosto – coinvolgerà oltre 100 musicisti da tutto il mondo, pronti per decine di concerti gratuiti e tante masterclass. Tra i big in arrivo, oltre a Pavel Gililov, anche amici di lungo corso del festival, come Pavel Berman e Dora Schwarzberg (violino) e Alexander Kobrin (pianoforte), impegnati come musicisti e docenti.

A fare gli onori di casa, stamane in conferenza stampa, è stato Vincenzo Di Baldassarre, vice presidente della Fondazione Banco di Napoli, main partner del festival, che ha ribadito la volontà della Fondazione di sostenere i giovani e la cultura. Da qui la scelta di mettere a disposizione di CHIETI CLASSICA il Teatro Giardino, attrezzato per poter ospitare numerosi concerti. “Tra i mille risultati di Giuliano – ha poi chiosato il vice presidente – voglio condividere con voi quello della fresca vittoria di Denny Costantini, primo premio al concorso pianistico di Malaga. Si tratta di uno studente giovanissimo, di appena 14 anni, che si sta formando proprio qui a Palazzo de’ Mayo, sede dell’accademia di Mazzocante, la Music&Art International. È un onore per noi fare da trampolino per i migliori talenti del territorio e nello stesso tempo accogliere artisti e studenti da fuori”.

“Siamo orgogliosi di compartecipare alla realizzazione di questa autorevole rassegna, arrivata alla sua quarta edizione – ha poi aggiunto il vice sindaco Paolo De Cesare -. Complimenti dunque alla direzione artistica che svolge egregiamente il suo lavoro per il festival animando e riscoprendo anche i più antichi e prestigiosi palazzi della nostra città, come il Palazzo Martinetti Bianchi che ospiterà alcuni concerti. Si crea così un processo virtuoso di valorizzazione delle nostre risorse. Un altro esempio è l’iniziativa Chieti Classica & Friends, che si terrà alla Villa Comunale”.

Il festival è co-organizzato dall’associazione ArtEnsemble, dal Comune di Chieti e dalla EUFSC European Foundation for support of culture, che in conferenza è stata rappresentata, tramite video call, da Alan Chircop, delegato del presidente Konstantin Ishkhanov: “Dare supporto ai giovani è uno dei nostri principali valori, permettere loro di esibirsi e formarsi, e allo stesso tempo sostenere eventi dove il pubblico possa scoprire i nuovi talenti. Il nostro augurio è continuare a far crescere insieme l’Abruzzo”.

Il Festival, che la stessa presidente della Fondazione Banco di Napoli, Rossella Paliotto, ha definito “una grande e imperdibile occasione per la città di Chieti e per la regione tutta” è riuscito anche quest’anno a mettere insieme le migliori realtà del territorio, creando una collaborazione multilaterale tra istituzioni e privati. Hanno infatti dato il loro patrocinio la Prefettura di Chieti, Ministero della Cultura – Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio (Chieti Pescara), la Regione Abruzzo e la Provincia di Chieti; offrono inoltre la loro preziosa collaborazione il Convitto nazionale G.B. Vico, il Museo universitario e decine di partner, tra i quali De Cecco, Fondazione Villa Serena per la Ricerca, l’Ordine dei Farmacisti e Federfarma. Con il contributo della CCIAA Camera di Commercio Chieti Pescara.

Il programma artistico è stato illustrato dal direttore e ideatore del festival, Giuliano Mazzoccante che lo ha introdotto così: “Non sono un supereroe, riesco a realizzare i sogni solo grazie alle collaborazioni con quanti credono nella musica e trovano la forza di sostenere i progetti più meritevoli”. Il direttore artistico ha poi aggiunto: “È una stagione particolare. Non c’è bisogno di ricordarlo. Sappiamo tutti quanto è stato difficile vivere senza contatti. Ora finalmente la musica può tornare a riempire i nostri cuori e le nostre strade, può tornare nei teatri e sui palchi ed incontrare il pubblico”.

Si parte dunque sabato 31 Luglio alle 20.45 con il concerto inaugurale al Teatro Giardino di Palazzo de’ Mayo. Sul palco il direttore artistico, il pianista Giuliano Mazzoccante con la flautista Rita D’Arcangelo. Il duo presenterà il nuovo album Fantasies & Romances, disponibile qui: https://davinci-edition.com/product/c00317/

Domenica 1 e lunedì 2 Agosto alle 20.45 (sempre al Teatro Giardino di Palazzo de’ Mayo) sarà la volta degli Artisti del festival.

Martedì 3 e mercoledì 4 si ci sposta al Palazzo del Governo, presso la Prefettura di Chieti, alle 18.30.

Doppio appuntamento per giovedì 5: alle 19 si terrà l’incontro/concerto Chieti tra arte e storia, a cura dell’organista Walter D’Arcangelo presso la Chiesa di Santa Chiara; a seguire, alle 20.45 invece, gli Artisti del festival tornano Teatro Giardino di Palazzo de’ Mayo. Stessa location per venerdì 6 agosto con la partecipazione di Pavel Berman.

Sabato 7 alle 20.45 spazio ad un elegante omaggio a Stravinskij – Histoire du Soldat – con la partecipazione straordinaria dell’attore Massimo Di Michele. Sul palco del Teatro Giardino di Palazzo de’ Mayo si esibiranno Matteo Pippa al violino, Antonio Tinelli al clarinetto, Giuliano Mazzoccante al pianoforte; Il concerto è promosso da Inner Whell di Chieti, Rotary Club Chieti Maiella, Kiwanis Chieti Theate.

Lunedì 9 alle 20.45 è invece la volta dell’omaggio a Beethoven, quando il pianista Giuliano Mazzoccante sarà affiancato da Roman Garioud al violoncello e Antonio Tinelli al clarinetto. Nell’incantevole Teatro Giardino di Palazzo de’ Mayo.

10, 11 e 12 agosto gli Artisti del festival saranno nuovamente protagonisti per tre concerti alle 20.45, rispettivamente al Teatro Giardino di Palazzo de’ Mayo, al Museo Universitario dell’Università D’Annunzio di Chieti Pescara e in piazza G.B. Vico.

Gran finale in chiave pop, venerdì 13 agosto alle 20.45 con i Terzacorsia in concerto, omaggio a Lucio Battisti, in piazza G.B. Vico.

Non manca la sezione dedicata alla didattica:

CHIETI CLASSICA è ormai ritenuta un’eccellenza, una tappa fondamentale per la propria formazione da quanti desiderano perfezionare lo studio dello strumento e confrontarsi con musicisti e docenti da tutto il mondo. Per l’occasione, sono state attivate le classi di Pianoforte, Viola, Violino, Violoncello, Voce, Fiati, Mandolino e Musica d’insieme.

Il corpo docenti è formato da stelle del panorama musicale: Pavel Gililov (Austria/Germania), Gianluca Luisi, Alexander Kobrin (Usa/Russia) e lo stesso Giuliano Mazzoccante (Italia) per il pianoforte; Romain Garioud (Germania) per il violoncello; Dora Schwarzberg, Pavel Berman, Eva Bindere; Zvi Carmeli (Israele), Nora Schwarzberg (Austria) per la viola; Annunziata Vestri (Italia) per la voce; Rita D’Arcangelo, Gaetano di Bacco, Antonio Tinelli (Italia) per flauto, sassofono e clarinetto; Carlo Aonzo e Michele De Martino per mandolino e musica d’insieme (Italia).

Questi infine i Paesi rappresentati, da docenti e iscritti. In ordine alfabetico: Austria, Bulgaria, Cina, Corea, Croazia, Francia, Giappone, Israele, Montenegro, Portogallo, Russia, Spagna, Stati Uniti Ucraina.

Maggiori Info su www.chieticlassica.com