Chieti, inaugurato il Centro Arte e Cultura ‘A-Normalità dell’Arte’

Chieti. Dopo il Caffè Letterario, l’Aps Luca Romano inaugura presso lo Storico “Palazzo Lepri” il Centro Arte e Cultura la: “A-Normalità dell’Arte”

 Tra i vari progetti promossi dall’Aps ci sono: “Invasioni, Dominazioni, e Contaminazioni Culturali su Chieti” progetto di Tony Pancella. Sulla città di Chieti e l’Abruzzo la storia testimonia le numerose invasioni e dominazioni subite con conseguenti molteplici influssi culturali e contaminazioni provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo. Questo progetto lancia una sfida provocatoria: ribaltare oggi nel 2017 l’idea di “invasioni”: dopo aver così pesantemente lasciato segni sulla città, è tempo adesso di invertire la rotta e farsi “ospite” di nuove e più feconde “invasioni”, dove cultura, arte e musica siano protagoniste. Il Jazz ne rappresenta il filo conduttore in quanto musica nata dalla fusione di culture diverse (africane, europee, ispaniche e sud americane), ma assolutamente aperto a tutti i generi musicali.  L’obiettivo di questa manifestazione è evidenziare l’incontro tra culture diverse attraverso la musica e le arti per favorire la conoscenza, il rispetto delle reciproche diversità e promuovere le ricchezze del territorio, siano culturali, ambientali ed enogastronomiche; in ultima analisi sottolineare come le contaminazioni culturali possano diventare una ricchezza ed una occasione di crescita. Per raggiungere questo obbiettivo sarà fondamentale la collaborazione delle scuole e dell’Università. In collaborazione con l’Accademia dei Templi, scuola di formazione musicale di Chieti: saranno organizzate quattro “guide all’ascolto” rivolte a chiunque voglia approfondire la propria cultura musicale: due sulle opere liriche Madama Butterfly e Turandot di Giacomo Puccini, a cura del musicologo Emanuele Franceschetti con la partecipazione dei musicisti Matteo Di Iorio e Fabio Monaco, e due guide all’ascolto “le storie del Jazz” a cura del pianista Tony Pancella: attraverso la musica, le biografie, i racconti delle vite di alcuni grandi musicisti verrà data una chiave di lettura originale per comprendere meglio l’ascolto del Jazz.

 Poi troviamo “Libro e tango” di Giusi De Berardinis; la I^ edizione del Premio letterario Nazionale: “Luca Romano”; la giornata del “RICORDO” per le vittime della strada dove collegato a questo evento ci saranno convegni e incontri con coloro che hanno vissuto il DRAMMA. Particolare interesse e attenzione va posto al Campo scuola sulla SICUREZZA STRADALE. La scheda progetto che forniamo ne dà una minima idea ma intendiamo lavorare affinchè i nostri giovani, rischino il meno possibile. Il progetto è già da tempo al vaglio del Comune di Chieti e siamo in attesa delle opportune decisioni. La Aps ha promosso con atto notarile la Cassa di Mutuo Soccorso CIMS quale organo di assistenza a tutta la collettività. Nei nostri progetti la parte più importante è dedicato ai giovani e agli anziani per i quali la fascia intermedia dei nostri concittadini è invitata a operare al fine di migliorare la vita. Nell’ambito “ Scuola Alternanza Lavoro “ stiamo stipulando accordi per coinvolgere gli studenti degli Istituti e le Accademie artistiche, anche per il recupero degli affreschi del Palazzo Lepri, e promuovere Laboratori di Specializzazioni nelle varie discipline musica,pittura,arti figurative ,teatro ,di tessitura con telai a cornice per scuole elementari e medie, lavorazione della pietra della Majella. Assieme alle Pro Loco d Abruzzo promuovere,con eventi a tema, tipicità gastronomiche locali della vecchia arte culinaria rurale.

 La Aps Luca Romano, nasce per dare seguito ai Progetti di Luca deceduto a seguito di incidente stradale il 4 Luglio 2007 su iniziativa di un gruppo di professionisti operante nel settore della formazione professionale, della scuola e dello sviluppo organizzativo delle Risorse Umane in azienda.

 La Aps Luca Romano promuove, coordina e gestisce specifiche attività e servizi per lo sviluppo delle iniziative di cui sopra, anche ai fini di favorire una concreta valorizzazione della dimensione formativa nel contesto economico, produttivo e sociale regionale e nazionale.

 Promuove e organizza corsi diurni e serali, aventi per oggetto diverse tematiche formative; corsi di formazione professionale; corsi a finanziamento pubblico (finanziati da Fondo Sociale Europeo o altri programmi comunitari, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Fondi Interprofessionali o Aziende); corsi di perfezionamento e di specializzazione; analisi dei fabbisogni formativi e occupazionali; progettazione e programmazione di sviluppo organizzativo e di sistemi di qualità; attività inerenti il settore della valutazione e dell’orientamento; azioni di accompagnamento al lavoro; convegni e corsi di studio e di aggiornamento; pubblicazione di materiale documentale, contributi, ricerche, volumi ecc.