-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Chieti, tra Teatro e Musica di qualità non manca la solidarietà

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 2:31

Chieti. La proposta culturale del fine settimana in provincia di Chieti è ricca di interessanti proposte per gli amanti del teatro e della musica, segno di un territorio vivo e fecondo:

 Da non perdere Io sono Misia, in scena venerdì 3 marzo alle 21 al Teatro Comunale Antonio di Jorio di Atessa e sabato 4 marzo alla stessa ora al Teatro Comunale Finamore di Gessopalena con Lucrezia Lante della Rovere per la regia di Francesco Zecca. Dopo il successo di “Malamore”, Premio Flaiano, Lucrezia Lante della Rovere continua a dare vita a profili di donne straordinarie che hanno costruito la cultura del ‘900.Con la sensibile regia di Francesco Zecca e un testo inedito del poeta Vittorio Cielo, rivela al pubblico italiano l’incredibile storia e la fascinosa personalità di Misia Sert, straordinaria mecenate – a lei dobbiamo la scoperta, fra gli altri, di Cocò Chanel – il cui salotto parigino era frequentato da Picasso, Paul Morand, Debussy, fu ritratta da Renoir e da Toulouse Lautrec. Misia ispirò Jean Cocteau per il personaggio della principessa nel romanzo Thomas l’imposteur e fu definita da Proust “un monumento di storia, collocata nell’asse del gusto francese come l’obelisco di Luxor nell’asse degli Champs Elysées”;

 Sabato 4 alle 21 e in replica domenica 5 alle 17 al Teatro Marrucino di Chieti saranno di scena Massimo Dapporto e Tullio Solenghi in Quei Due, la storia d’amore tra Charlie e Harry, due barbieri della periferia londinese che vivono insieme da una trentina d’anni tra litigi, battibecchi e la certezza di non poter fare a meno l’uno dell’altro. La commedia di Charles Dryer, diretta da Roberto Valerio, invita con grande garbo ad importanti riflessioni su temi sempre attuali e offre una gara di bravura tra due consolidati interpreti della scena italiana.

 Massimo Dapporto e Tullio Solenghi, scendono in campo per la Croce Rossa Abruzzese per il progetto “NOI PER L’ABRUZZO” e saranno ospiti domenica mattina 5 marzo al Lea& Flo’ Palace per un incontro con i loro fan e ammiratori in un’atmosfera rilassata e confidenziale in cui presenteranno la loro commedia e si darà il via alla nuova raccolta fondi promossa da Lea & Flo’. L’insolita coppia, Dapporto-Solenghi, affianca l’azienda locale di moda in una importante iniziativa di beneficienza a favore della CROCE ROSSA ITALIANA e, nello specifico, del Comitato locale di Penne, la squadra di soccorso che si è trovata in prima linea durante la tragedia di Rigopiano. Saranno presenti anche Marinella Sclocco, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Abruzzo, e Gianni Taucci, presidente del Comitato Locale CRI di Penne, per dettagliare la destinazione dei fondi che verranno raccolti: l’acquisto di una idroambulanza, una preziosa imbarcazione a servizio degli Operatori Polivalenti di Salvataggio in Acqua (OPSA/BASE), per la prevenzione e il soccorso, soprattutto in caso di alluvioni. Per maggiori informazioni: Teatro Marrucino cl.penne@cri.it Tel.0871.321491 – LEA&FLO’ press@leaeflo.com Tel.085.9117259

Un appuntamento da segnare in agenda per gli appassionati della musica di qualità è quello con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese che dedicherà il Concerto in programma domenica 5 marzo alle ore 18 a Gessopalena (Ch) presso il Teatro Comunale “Finamore” ad Alfredo Casella protagonista del rinnovamento musicale italiano, fondatore con D’Annunzio e Malipiero della Corporazione delle Nuove Musiche, la sezione italiana della Società Internazionale di Musica Contemporanea. Debutterà con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese il direttore tedesco Alexander Mayer che dopo i successi sul podio dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e dell’ Orchestra Filarmonica di Torino nel corso del 2016, sta trovando anche in Italia, così come in Europa e in Asia, nuovi e convinti estimatori. Direttore musicale dal 2010 dell’Ensemble Symphonique Neuchâtel e dal 2013 della Sinfonietta di Losanna, può vantare un repertorio vastissimo, sperimentato e apprezzato sul campo. Molto impegnato in progetti educativo-musicali, Mayer è anche docente e si esibisce regolarmente come pianista e organista. In programma opere celebri di Fauré e Mozart accanto a brani di Casella e Ibert.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate