-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Vasto si candida all’iniziativa WiFi4EU per offrire connessioni gratuite ai visitatori negli spazi pubblici

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 25 Maggio 2018 @ 19:17

Vasto. Il Comune di Vasto si è candidato per la partecipazione ai finanziamenti comunitari dell’iniziativa WiFi4EU, finalizzata a dotare gli enti locali dell’UE di infrastrutture per il collegamento senza fili e gratuito a Internet da parte dei cittadini.

 La DG CONNECT della Commissione Europea ha portato avanti negli ultimi anni il processo di costruzione di una visione europea della connettività internet per i cittadini e le imprese .

 Dal momento che internet e la connettività digitale trasformano la vita privata e le pratiche professionali all’interno e all’esterno dell’UE, occorre garantire che il pubblico sia incoraggiato a cogliere le opportunità offerte da tale trasformazione. Per questo motivo, uno degli obiettivi strategici della Commissione prevede che i siti dell’Unione in cui vengono erogati servizi pubblici siano dotati di connessioni Gigabit a internet. Pertanto, la Commissione ha promosso la diffusione di punti di accesso locali senza fili (hotspots), tramite una semplificazione delle procedure di pianificazione e un alleggerimento degli obblighi normativi, quando tale accesso è fornito su base non commerciale o è aggiuntivo rispetto alla prestazione di altri servizi pubblici.

 “Stimolando l’integrazione con i servizi pubblici esistenti, l’intervento WiFi4EU – ha dichiarato il sindaco di Vasto, Francesco Menna – promuove l’interesse dei cittadini per i servizi internet ad alta capacità e apporta in questo modo un contributo significativo all’impiego di servizi a banda larga e allo sviluppo di infrastrutture pubbliche”.

 “L’intervento, inoltre, integra il concetto legislativo di servizio universale -ha aggiunto Anna Bosco assessore con delega all’Innovazione e trasformazione digitale e Politiche Comunitarie – enunciato nella proposta di Codice europeo delle comunicazioni elettroniche, secondo cui ciascun cittadino dell’UE ha il diritto di essere connesso: il diritto a una connessione internet funzionale, almeno in un luogo fisso, a prezzi accessibili e che consenta di partecipare pienamente all’economia e alla società digitali”.

 WiFi4EU ha previsto un meccanismo di finanziamento semplice (candidatura on-line, finanziamento diretto alle Amministrazioni richiedenti, ammontare contenuto), per l’installazione dei punti di accesso. Oltre a stimolare la domanda di connettività a banda larga, e favorirne la diffusione nelle comunità locali, l’intervento – ha concluso l’assessore Bosco – si propone ricadute positive da un migliore accesso all’e-government e una maggiore partecipazione alla vita democratica anche per i gruppi demografici altrimenti esposti a difficoltà di accesso alla connettività”.

 Il finanziamento della Commissione coprirà i costi per l’acquisto e l’installazione delle infrastrutture. A questo finanziamento si dovranno aggiungere i costi per l’abbonamento a internet e quelli per la manutenzione dell’hardware, che rimangono a carico dell’Amministrazione comunale.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate