Vasto, muore a due giorni dall’incidente il primario di otorino

Vasto. A due giorni dall’incidente stradale a seguito del quale era stato ricoverato in condizioni critiche, è morto Roberto Buzzelli, 67 anni, primario del reparto di Otorinolaringoiatria dell’ospedale di Vasto.

 

Venerdì scorso, a Vasto, in sella a una Yamaha era stato investito a un incrocio da un’Opel ‘Frontera’ condotta da una donna di 85 anni. Nonostante gli interventi chirurgici ai quali è stato sottoposto nell’ospedale ‘Santissima Annunziata’ di Chieti, dove era giunto in eliambulanza, il professionista non ce l’ha fatta. Il violento impatto con il suv aveva prodotto immediatamente gravissime conseguenze.

 

“Fratello mio – scrive su Facebook il sindaco di Casalbordino, Filippo Marinucci, primario di Rianimazione del nosocomio vastese – anche fino all’ultimo mi hai aspettato, come sempre hai fatto con un fratello minore. Ciao”. Per i rilievi sono interventi gli agenti della Polizia Locale; il comandante Giuseppe Del Moro ha inviato un rapporto dettagliato alla Procura della Repubblica.

 

La nota della Asl. Un dolore difficile da rappresentare, perché Roberto Buzzelli per molti operatori dell’ospedale di Vasto era prima di tutto un caro amico e dopo un valente collega. La tragica scomparsa del direttore dell’unità operativa di Otorinolaringoiatria del “San Pio” suscita in queste ore grande sconcerto e scuote nel profondo l’Azienda sanitaria locale Lanciano Vasto Chieti, dove da oltre 25 anni è stato professionista qualificato e apprezzato, punto di riferimento per tanti pazienti alle prese con patologie complesse.

Appassionato del suo lavoro, Buzzelli era animato da straordinaria carica vitale, che lo portava ad accogliere con entusiasmo nuove sfide. Non aveva paura di rimettersi in gioco, mai. Per queste sue qualità, per le capacità professionali e il sorriso sornione mancherà moltissimo all’Azienda e a quanti hanno avuto la fortuna di essergli accanto.