Università ‘Gabriele d’Annunzio’, erogazione della didattica: le decisioni del Senato accademico

Chieti. Nel corso della seduta odierna, il Senato accademico dell’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara, su proposta del magnifico Rettore, Sergio Caputi, ha deciso le nuove modalità per l’erogazione della didattica, per lo svolgimento degli esami, delle tesi di laurea e dei tirocini formativi oltre alle modalità relative a biblioteche e al ricevimento studenti. Le decisioni sono state adottate in ottemperanza a quanto disposto dal DPCM 14/01/2021 e entreranno in vigore a partire dal 1 febbraio 2021.

In particolare le lezioni saranno erogate nella massima misura possibile presso le aule universitarie, assicurando che la didattica tenuta in presenza sia sempre fruibile a distanza, solo in casi eccezionali esse saranno erogate solo a distanza. Per la prenotazione, su base settimanale, gli studenti dovranno usare l’apposita app scaricabile sul sito di Ateneo. E’ garantito il posto in aula agli studenti disabili che ne facciano richiesta. Gli esami di profitto scritti saranno svolti in modalità on-line, applicando i protocolli operativi già attualmente osservati. Le eventuali deroghe dovranno essere preventivamente autorizzate dal Magnifico Rettore. Gli esami di profitto orali saranno svolti secondo la modalità scelta dello studente – ossia in presenza oppure on-line – in applicazione dei protocolli operativi già attualmente in uso. Gli studenti e le studentesse con disabilità e DSA potranno concordare eventuali modalità di esame personalizzate solo contattando preventivamente il servizio di supporto dedicato. Le prove finali di laurea saranno svolte secondo la modalità scelta dallo studente – ossia in presenza oppure on-line. Per la redazione di tesi sperimentali i laureandi, previo accordo con il docente relatore, potranno avere accesso a tutti i laboratori, ad esclusione di quelli posti in strutture ospedaliere che prevedono contatto diretto con paziente.

I tirocini curriculari abilitanti potranno essere svolti sia in presenza che da remoto, in accordo con il docente e compatibilmente con la corretta esecuzione dell’attività formativa. Tutti gli altri tirocini di area non sanitaria, interni ed esterni, potranno essere svolti in presenza, in accordo con l’eventuale Ente ospitante, sempre nel rigoroso rispetto della normativa anti-COVID. Resterà comunque valida l’attivazione del tirocinio con modalità a distanza, ove il progetto formativo sia considerato compatibile o nel caso in cui le aziende ospitanti preferiscano la modalità on-line. La frequenza dei laboratori sarà limitata alle attività il cui svolgimento in presenza sia indispensabile. Resta confermata l’apertura delle biblioteche e delle sale lettura delle rispettive sedi di Chieti e di Pescara, con ingresso contingentato e su prenotazione sia per il ritiro dei testi sia per le attività di studio in loco. Il ricevimento degli studenti e il tutorato avranno luogo secondo la modalità da essi prescelta (in presenza o a distanza), previo appuntamento da concordarsi con il docente. Gli assegnisti, i dottorandi e gli specializzandi potranno svolgere le loro attività sia in presenza che da remoto, in accordo con il docente e con stretta osservanza delle misure di sicurezza già previste ed attuate in precedenza.

Info e approfondimenti: https://www.unich.it/avvisi/ultimo-aggiornamento-sulle-modalita-di-erogazione-della-didattica-0