San Salvo, nuova isola ecologica automatizzata nella zona 167

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 15 Febbraio 2021 @ 18:09

San Salvo. L’Amministrazione comunale di San Salvo ha installato una nuova isola ecologica automatizzata nella zona 167 “perché la raccolta differenziata, tra l’impegno congiunto dell’ente comunale e quello dei cittadini, diventi una cultura acquisita nel vivere quotidiano della nostra città”. Lo ha dichiarato questa mattina il sindaco Tiziana Magnacca nel presentare la nuova ecoisola collocata in via De Gasperi, dopo quella attivata la scorsa estate sul lungomare a San Salvo Marina.

La nuova isola ecologica è stata collocata nella zona 167 “come gesto d’attenzione per questo quartiere, dotato di molti servizi e attività e spazio”.

“Crediamo di implementare sempre più la raccolta differenziata – ha aggiunto il sindaco – sia come atto di rispetto verso l’ambiente ma anche strumento per l’abbattimento dei costi di conferimento perché differenziando in maniera corretta produciamo meno rifiuti indifferenziati e più si riapsermia. Siamo per la politica partecipata dei cittadini per la difesa dell’ambiente. Cittadini che stanno facendo la loro parte e che hanno consentito di far raggiungere il settanta per cento della raccolta differenziata nonostante alcune sacche di resistenza di chi abbandona i rifiuti in maniera sconsiderata”.

Il sindaco ringrazia la Sapi, società che gestisce il servizio di igiene urbana a San Salvo, per aver contribuito all’acquisto della nuova isola ecologica.

L’assessore all’Ambiente Tony Faga sottolinea come sia semplicissimo il conferimento dei rifiuti nell’ecoisola che può avvenire con il tesserino sanitario. “Si presenta – dice – come una struttura a cinque sportelli dove può essere conferita carta, plastica e lattine, vetro, organico e residuo. Inoltre ha un apposito vano per conferire pile esauste e farmaci scaduti ed è dotata di sanificazione automatica che impedisce il propagare degli odori, oltre che di una telecamera e di pannelli solari per essere autosufficiente dal punto di vista dei consumi energetici”. L’assessore Faga rivolge un sentito invito ai cittadini affinché facciano in maniera corretta la raccolta differenziata.

Infine Francesca Notaro sottolinea come la Sapi abbia aderito subito alla richiesta dell’Amministrazione comunale “per la realizzazione di questo progetto per una seconda ecoisola aggiuntiva mobile. C’è piena collaborazione con il Comune di San Salvo diretta a implementare i servizi offerti ai cittadini, già attivi con il porta a porta, e che consentirà, con questa modalità di conferire rifiuti anche oltre e fuori il normale calendario settimanale”.