Radioterapia di Chieti, bando di gara per acquisto del sistema laser guasto

Niente disagi per i nuovi pazienti, cure a Pescara. Barbara Stella: “Altra vittoria del Movimento 5 Stelle”

Chieti. Non patiranno disagi né ritardi nell’avvio della radioterapia i 40 pazienti che non possono essere presi in carico dall’ospedale di Chieti per via del guasto informatico che impedisce la cosiddetta “centratura” preliminare, la prima delle procedure messe in atto per la preparazione del trattamento. I malati saranno curati a Pescara a seguito di accordi formalizzati dal direttore sanitario della Asl Lanciano Vasto Chieti, Angelo Muraglia, con i colleghi dell’altra Azienda sanitaria e con il direttore della Radioterapia dell’ospedale “Santo Spirito”.

«L’integrazione tra due presidi ospedalieri più importanti dell’area metropolitana che distano una manciata di chilometri l’una dall’altra è una pratica alla quale facciamo reciprocamente ricorso in diverse circostanze – chiarisce Muraglia – perché ci permette di superare criticità e garantire efficienza. Una collaborazione che anche in questa occasione si rivela efficace a beneficio dei pazienti, che non dovranno affrontare trasferte più impegnative».

Intanto per la Radioterapia di Chieti è stato indetto l’avviso esplorativo per l’acquisto di un sistema laser di posizionamento pazienti, secondo le caratteristiche tecniche indicate dall’Ingegneria clinica. Il bando ha carattere di urgenza, pertanto gli operatori economici interessati dovranno far pervenire entro le ore 12.00 del prossimo 31 dicembre domanda nella quale si manifesti l’interesse a essere invitati alla procedura. A tale proposito il direttore generale della Asl, Thomas Schael, ha richiamato l’attenzione delle articolazioni aziendali al rispetto rigoroso del Codice degli appalti anche nelle procedure a carattere di urgenza.

Si avvia, dunque, a soluzione il problema tecnico che ha impedito la presa in carico di nuovi pazienti, per i quali, comunque, la Direzione Asl si è immediatamente attivata per individuare la soluzione più rapida e agevole per l’avvio del trattamento radioterapico. L’acquisto del nuovo sistema laser permetterà la ripresa piena di tutte le attività, a cui sarà dato grande impulso anche dai nuovi apparecchi di cui la Radioterapia sarà dotata una volta portata a termine la gara congiunta con la Asl Avezzano Sulmona L’Aquila.

“Avevo denunciato pubblicamente pochi giorni fa l’inerzia dell’Asl di Chieti nel rinnovare il parco macchine della Radioterapia, ormai obsoleto da anni. Infatti, a causa del malfunzionamento di un macchinario, i pazienti oncologici hanno dovuto ad affrontare a ridosso del Natale, il blocco delle attività di preparazione per ricevere le cure necessarie” afferma la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Barbara Stella.

“Ho depositato un’interpellanza per chiedere alla Regione di risolvere la situazione nel più breve tempo possibile, dotando la Radioterapia di un nuovo parco macchine per renderla pienamente operativa e al servizio dei nostri cittadini e a quanto pare le mie richieste sono state ascoltate” prosegue la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle.

E proprio oggi sul portale della Asl 02 viene pubblicata la nota con cui si da notizia del bando di gara per l’acquisto del sistema laser guasto.
“Mi auguro che tutte le operazioni amministrative si concludano positivamente e in tempi brevi in modo da restituire alla città di Chieti e alla sanità abruzzese un reparto che è sempre stato all’avanguardia per ricerca e innovazione. Continueró a denunciare questi disservizi che pesano principalmente sulle vite dei cittadini abruzzesi e che mettono a dura prova un sistema sanitario che deve cambiare passo, attraverso una programmazione che non costringa ad agire sempre in emergenza, soprattutto in questo periodo così difficile di crisi sanitaria” conclude Barbara Stella.