Ortona, canoisti soccorsi dalla Guardia Costiera

Ortona. Nel corso dell’ultimo weekend di agosto, complice la variabilità e l’intensità del vento, numerose sono state le chiamate di soccorso e assistenza pervenute alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Ortona.

Per lo più, si è trattato di richieste di assistenza da parte di unità da diporto in difficoltà a causa di piccole avarie, ma non sono mancate le segnalazioni spesso pervenute da parte del personale addetto al salvamento presente presso le spiagge, di bagnanti sorpresi dal vento e dalla corrente e rimasti in balia del mare.

Tra questi, due canoisti che, partiti da uno stabilimento del litorale nord di Ortona, giunti al traverso della località “Torre Mucchia”, hanno subito l’intensità del mare non contrastata dalla spinta delle vogate. Allertati dai parenti degli stessi, allarmati dalle difficoltà percepite dei propri congiunti, si è disposto il pronto intervento della Motovedetta CP 885, che, giunta sul posto, ha recuperato i due malcapitati e li ha condotti presso il porto di Ortona.

“Fondamentale in queste giornate caratterizzate dalla forte incidenza delle condizioni meteorologiche e marine, è l’attività di vigilanza sul territorio e sulle situazioni di potenziale pericolo, in quanto la tempestività dell’intervento spesso impedisce conseguenze più gravi”, dice il Capitano di Fregata Cosmo FORTE, Capo del Compartimento Marittimo di Ortona, “per questo durante l’intero periodo estivo oltre che in questo weekend, abbiamo incentivato i controlli sul territorio di giurisdizione sia via terra che via mare in particolare nelle zone, ritenute, in base all’esperienza maturata, più esposte al rischio. Ringrazio, per questo, oltre il personale dipendente, gli addetti al salvamento, che con la loro presenza diffusa costituiscono vere e proprie sentinelle del mare supportando la nostra attività di vigilanza e soccorso”.