Ortona, apre il cantiere dei lavori di manutenzione straordinaria per la scuola infanzia di Caldari

Ortona. Da lunedì un nuovo cantiere sarà avviato sul territorio di Caldari, dopo gli interventi di riqualificazione urbana della piazza e del parco pubblico che hanno interessato la popolosa contrada ortonese, un altro importante progetto voluto dall’amministrazione Castiglione riguarda la manutenzione straordinaria della scuola infanzia di Caldari. Si tratta di un intervento di 80mila euro approvato dalla giunta comunale lo scorso ottobre e finanziato attraverso un mutuo alla Cassa depositi e prestiti mentre il progetto esecutivo dei lavori è stato redatto dall’ingegnere Bartolomeo Bottone e a fine dicembre si è conclusa la procedura di gara con l’aggiudicazione dei lavori alla ditta Valerio Costruzioni srl di Casoli.

«Questo cantiere prosegue il programma di riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico attuato dall’amministrazione comunale – dichiara il sindaco Leo Castiglione – dopo la scuola dell’infanzia di via Gran Sasso e Villa San Nicola ora possiamo iniziare i lavori anche sul plesso di Caldari, un intervento che andrà a migliorare in termine di sicurezza e di strutture l’offerta scolastica sul territorio comunale e si inserisce sul più generale piano di valorizzazione e riqualificazione urbana dell’intero territorio comunale con opere pubbliche previste sia nel centro urbano che nelle contrade. I tre interventi strutturali sulle scuole di Ortona, Caldari e San Nicola per un totale di un milione di euro di investimento potranno dare nuovi spazi e migliorare l’offerta formativa dei nostri istituti comprensivi».
Il nuovo cantiere alla scuola dell’infanzia prevede lavori di consolidamento della struttura che sorge a ridosso della circonvallazione di Caldari, un plesso costruito negli anni ‘90 che si sviluppa su un unico piano ed è dotato di aule, servizi igienici, zona refettorio e un grande salone. Oltre all’intervento che andrà a consolidare le fondazioni, i lavori manutentivi riguarderanno i problemi di infiltrazioni dalla copertura e di umidità di risalita, soprattutto nella parte della scuola lato est.

«Nelle prossime settimane siamo pronti ad appaltare altre rilevanti opere pubbliche – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Cristiana Canosa – ma voglio ricordare che proprio per le scuole oltre agli interventi di riqualificazione e ristrutturazione, c’è un lavoro programmato e costante dell’ufficio che prevede i piccoli interventi di ordinaria manutenzione che vengono segnalati dai referenti degli stessi plessi».