L’associazione Plastic Free contro le Laterne volanti denuncia evento a Francavilla al Mare

Francavilla al Mare. Iniziative del genere mettono a rischio gli animali e l’ambiente a causa degli incendi e dello smaltimento di materiale

Le Lanterne volanti mettono a rischio l’ambiente e la salute degli animali a causa del rischio incendi che potrebbero provocare e dello smaltimento di materiale inquinante. È la denuncia dell’Associazione Plastic Free che, commentando un evento a Francavilla al Mare, mette in guardia sulla reale pericolosità di iniziative del genere.

“Il 14 luglio 2020 – spiega Luca De Gaetano, Presidente di Plastic Free – è la data della serata delle Lanterne a Francavilla al Mare in provincia di Chieti. Un evento a grande rischio ambientale e soprattutto a rischio incendi. Tanti sono stati i ritrovamenti nei boschi di queste lanterne cinesi e tanti gli incendi generati o gli animali uccisi per il loro utilizzo”.

Secondo De Gaetano, inoltre, si deve sempre considerare la metodologia di smaltimento dei rifiuti inquinanti. “Come i palloncini – sottolinea – ci si fa ingannare dalla voce biodegradabile. Noi dell’associazione Plastic Free ricordiamo che qualsiasi prodotto biodegradabile deve essere smaltito in appositi impianti poiché non sparisce in natura, diventa un rifiuto e come tale pericoloso per l’ambiente e per gli animali. Già in altre occasioni abbiamo denunciato il lancio dei palloncini, anch’essi biodegradabile e confusi come oggetti innocui”.

Nello specifico in merito all’iniziativa della città abruzzese l’associazione continuerà le sue iniziative di denuncia. “Proseguiremo con una segnalazione – annuncia Christian De Leonardis, referente Abruzzo per Plastic Free – ed eventualmente un esposto nei confronti di chi ha organizzato ed autorizzato questa manifestazione. Online siamo sempre più persone, oggi con circa 210.000 utenti solo su Facebook abbiamo la forza per iniziare a fare azioni concrete che vanno oltre la semplice raccolta. L’Abruzzo è una terra stupenda ed è compito di ognuno di noi preservarla da ogni tipologia di inquinamento. Il mio impegno sul territorio per la tutela dell’ambiente si concretizza anche così: ostacolando iniziative simili”.