- MASTHEAD -

Incendi, ancora roghi nel Chietino

- SIDEBAR 1 -
- INIZIO ART -
Ultimo Aggiornamento: lunedì, 2 Agosto 2021 @ 16:52

Chieti. Prosegue incessantemente l’opera di spegnimento di numerosi incendi sulla costa Adriatica da Ortona a Vasto. Il vento ha rialimentato focolai tenuti sotto controllo questa notte.

A Ortona, dove sono in corso incendi lungo la statale 16 in località Peticcio, San Donato e vicino al cimitero canadese. Più a sud continua a bruciare la pinetina di Rocca San Giovanni dove è in arrivo anche un elicottero per tutelare anche un deposito di carburanti Eni che si trova non distante.

- AD IN ARTICLE-

Fuoco anche a Fossacesia Marina, sempre sulla SS 16 e l’innesto della superstrada Val di Sangro e la parallela strada provinciale Pedemontana, già ampiamente colpite ieri con rischio di incendi anche di alcuni capannoni industriali. Ieri sera a Fossacesia Marina i lapilli dei cannneti bruciati sulla statale hanno raggiunto anche alcuni stabilimenti balneari, diversi ombrelloni a palmeto sono stati bruciati al Supporter Beach. Lambita dal fuoco anche la stazione ferroviaria di Fossacesia- Torino di Sangro. Sono numerose le squadre dei vigili del fuoco impegnate. Roghi sulla dorsale costiera anche a Casalbordino e fino a Vasto, sempre con interessamento dei tratti sulla SS 16.

Sono in atto fra Ortona e Rocca San Giovanni gli incendi che in provincia di Chieti tengono impegnate diverse squadre dei Vigili del Fuoco giunte anche da fuori regione: in particolare a Ortona, dove ieri pomeriggio i roghi hanno interessato diverse contrade, desta apprensione un incendio di sterpaglie ripreso in contrada Peticcio, a ridosso del deposito Eni, dove stanno lavorando quattro squadre dei Vigili del fuoco ed un elicottero; alle operazioni assiste il prefetto di Chieti, Armando Forgione.

- AD IN ARTICLE-

L’intervento dei Vigili del Fuoco impedisce che le fiamme possano raggiungere il deposito dell’Eni. La strada provinciale Ortona-Riccio è stata chiusa al traffico e sul posto stanno operando anche le squadre dell’Eni, le squadre antincendio della Servimar, i Carabinieri e la Polizia locale. Sempre ad Ortona la notte scorsa alcuni abitanti hanno dovuto lasciare le rispettive abitazioni nelle zone del cimitero e di via Roma, e chi non ha trovato sistemazione presso parenti o amici, è stato sistemato nel centro allestito dal Coc.

I Vigili del Fuoco questa mattina stanno bonificando le aree già colpite dai roghi fra le quali quella del cimitero canadese, mette il Comune ha ringraziato i tanti residenti e cittadini delle contrade di Villa Grande, San Donato, Acquabella, Santa Lucia Ciampino, Torre de Pittis che ieri immediatamente hanno creato catene umane per spegnere gli incendi, mettendo a disposizione mezzi agricoli, secchi, tubi, acqua, ed alcune aziende locali. Agli incendi questa stanno riprendendo in località Vallevo’ sulla costa dei Trabocchi, a Fossacesia e San Vito Chietino, zone già colpite ieri dalle fiamme, e dove stanno operando i Vigili del Fuoco.

- AD IN ARTICLE-

La strada statale 652 “Di Fondo Valle Sangro” è provvisoriamente chiusa al traffico, in entrambe le direzioni, a causa di un incendio ai margini della sede stradale, in località Fossacesia (CH).

Sul posto, oltre ai Vigili del Fuoco, è presente il personale di Anas per la gestione della viabilità e per il ripristino della normale circolazione nel più breve tempo possibile.

- AD IN ARTICLE-

Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta!No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri (guidaebasta.it). Per una mobilità informata l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

Fonte foto: abruzzoweb.it

- AD IN ARTICLE-
- FINE ART - ALTRE NEWS --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -
Error decoding the Instagram API json

Related articles