Fossacesia, riparte il servizio mensa della scuola primaria

Fossacesia. Confezioni monouso e pranzo che verrà consumato restando in classe, al proprio banco. Ripartirà con queste precise prescrizioni il prossimo 2 novembre il servizio mensa nella Scuola Primaria di Fossacesia, con molte differenze rispetto agli anni precedenti, necessarie a contenere il propagarsi del Covid-19.

“Per assicurare il distanziamento necessario tra un alunno e l’altro si dovrà provvedere a fornire il pranzo in aula – precisano il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio e Ester Sara Di Filippo, consigliere delegato alla Pubblica Istruzione -. Abbiamo lavorato molto come Amministrazione comunale perché l’anno scolastico potesse svolgersi nel miglior modo possibile, anche sulla base dei numerosi incontri che abbiamo avuto con la Dirigente Rosanna D’Aversa Gli studenti, dunque, consumeranno con i distanziamenti richiesti dalla normativa vigente in tema di prevenzione da Covid-19”. Novità anche per quanto riguarda gli alunni delle scuole medie.

“Gli orari del servizio scuola bus sono stati rivisti e scaglionati per non creare affollamento sui mezzi di trasporto – ricordano il sindaco Di Giuseppantonio e la consigliera Di Filippo -, per cui sono tanti gli alunni che giungono a scuola prima dell’apertura dei cancelli. Per evitare casi di assembramento, abbiamo previsto un servizio di accoglienza che provvederà al controllo all’esterno dell’istituto per far mantenere il distanziamento tra i ragazzi”. “Uniamoci tutti per vincere questa difficile battaglia”: è l’invito che il sindaco Di Giuseppantonio ed il dirigente scolastico D’Aversa rivolgono ad alunni, famiglie e personale scolastico.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.