Fossacesia, l’Anas darà in gestione la casa cantoniera per il turismo sostenibile vicino alla Via Verde

Fossacesia. Sono dieci in Abruzzo le case cantoniere che rientrano nel progetto di valorizzazione e riutilizzo del patrimonio immobiliare dell’Anas (Gruppo Fs Italiane) e inseriti in un apposito bando, pubblicato in questi giorni sulla Gazzetta Ufficiale.

Tra i dieci fabbricati figura anche la casa cantoniera lungo la SS16 Adriatica, al km 488,695, del territorio del Comune di Fossacesia. Nel 2016, il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, aveva colto l’opportunità e aveva presentato attraverso gli uffici competenti la candidatura al progetto ‘Le case cantoniere ed il turismo sostenibile’, proponendosi per la gestione della struttura, che si trova a breve distanza dalla Via Verde della Costa dei Trabocchi, intuendone il potenziale turistico.

“L’Anas, alcuni giorni fa, ci ha comunicato la sua disponibilità ad accogliere la nostra proposta, che risponde alle intenzioni per le quali l’azienda nazionale strade ha deciso di cedere una parte, tra l’altro di valore storico, del suo patrimonio – afferma il sindaco Di Giuseppantonio -. Le intenzioni per il recupero della struttura, mirano essenzialmente a promuovere un modello di sviluppo sostenibile in termini ambientali e restituendo una nuova dimensione al fabbricato, che potrà essere destinato al turismo o alla ricettiva di qualità. Il lavoro non è finito qui – aggiunge Di Giuseppantonio -, e proseguirà per cercare di favorire l’imprenditorialità giovanile che, negli ultimi anni, ha conosciuto significati investimenti lungo la nostra costa. Sono grato ai dirigenti nazionali e regionali dell’Anas per la sensibilità che hanno sempre mostrato per la qualità dei loro servizi pubblici”.

L’Anas prevede di far realizzare nella casa cantoniera attività ricettiva di qualità e funzioni complementari come ristorazione, bar o punto di ristoro, centro informativo e didattico, stazione per la ricarica dei veicoli elettrici.