- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
domenica, Luglio 3, 2022
HomeNotizie ChietiCronaca ChietiFa tappa a Chieti un convegno itinerante dedicato agli Anfibi

Fa tappa a Chieti un convegno itinerante dedicato agli Anfibi

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 16 Maggio 2022 @ 17:55

Una mattinata di incontri per conoscere e salvaguardare questa piccola fauna

Chieti. La tutela di quello che è stato definito l’invisibile popolo del fango fra educazione e attività di conservazione. Sarà questo il tema che affronterà il V Convegno Salvaguardia Anfibi che quest’anno farà tappa anche a Chieti. L’evento, con il coordinamento organizzativo di Vincenzo Ferri, noto erpetologo e ideatore di questo periodico appuntamento, si svolgerà infatti nell’edizione 2022 con una originale formula: verrà ospitato, tra il 19 e il 21 maggio in quattro diverse località in altrettante Regioni italiane – Lazio, Lombardia, Veneto e Abruzzo – scelte tra quelle dove più si è fatto in questi decenni (le prime iniziative risalgono alla fine degli anni ’80 del secolo scorso) per difendere questa piccola e minacciata fauna, grazie anche al lavoro e all’entusiasmo di tanti volontari. La tappa abruzzese è in programma venerdì 20 a Chieti, a partire dalle 9:30 e per l’intera mattinata, nell’Auditorium del Museo Universitario dell’Ateneo “G. D’Annunzio”, con ingresso libero sino a esaurimento posti. Si parlerà, con interventi in diretta e da remoto, di conservazione e di salvaguardia, raccontando esperienze, ma anche offrendo aggiornamenti sui più recenti progressi scientifici. La relazione di apertura sarà tenuta dal Prof. Francesco Origgi, dell’Università di Berna.

Il Convegno è patrocinato da IUCN SSC Amphibian Specialist Group e dalla Societas Herpetologica Italica, con l’organizzazione e la promozione del Centro Studi Naturalistici Arcadia e la collaborazione tecnica del WWF Chieti-Pescara: insieme per dare un’impronta innovativa ed efficace, per condividere informazioni, per confrontarsi e per aggiornarsi sulle esperienze anche internazionali nel campo delle attività di mitigazione dell’impatto stradale, in quelle dell’habitat management, nella prevenzione dello sviluppo e diffusione di patogeni specifici e nei progetti di sensibilizzazione e di educazione ambientale, dedicati agli anfibi e ai loro habitat. Un momento fondamentale per mantenere e sviluppare le necessarie sinergie tra il mondo della ricerca scientifica e quanti dedicano o vogliono dedicare impegno e parte del proprio tempo libero alla salvaguardia della natura.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'