‘Eco Inclusive Design’, parte il nuovo Corso di Laurea della ‘d’Annunzio’

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 4 Agosto 2021 @ 22:05

E’ il primo in Italia su ecodesign e design per l’inclusione

Chieti. “Eco Inclusive Design” è il nuovo corso di Laurea Magistrale che dal prossimo anno accademico 2021-2022 sarà attivato nel Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara.

Il corso di Laurea Magistrale, ad accesso programmato (40 posti), completa l’offerta formativa della laurea triennale in Design ed è il primo in Italia ad affrontare in modo sistematico le tematiche emergenti a livello europeo dell’ecodesign e del design per l’inclusione. L’Obiettivo è rispondere alle istanze che la società contemporanea pone ai progettisti per i prossimi decenni: prodotti, servizi e sistemi ecoefficienti, che tengano conto della diversità umana, che valorizzino i contesti e le risorse locali, che riducano le disuguaglianze e consentano a tutti di migliorare la propria qualità di vita attraverso una fruizione il più possibile autonoma e confortevole di prodotti e servizi. Si basa su un modello di formazione innovativo di tipo interdisciplinare, strutturato in laboratori progettuali e workshop, per integrare sinergicamente strumenti, metodi e apparati concettuali dell’approccio del Life Cycle Design, del Design for All, del Design Thinking e, a un livello di maggiore complessità, del System Design per la sostenibilità e del System Design per l’inclusione. I laureati, esperti nei processi di innovazione di prodotti, servizi, artefatti comunicativi e dei sistemi per la sostenibilità e l’inclusione sociale, hanno un ampio ventaglio di potenziali sbocchi occupazionali nella libera professione e negli studi di design, nelle aziende di produzione, nelle agenzie di comunicazione, nonché presso enti, istituzioni e agenzie fornitrici di servizi.

<Questo progetto didattico – spiega il professor Giuseppe Di Bucchianico, Presidente del nuovo Corso di Laurea Magistrale in Eco Inclusive Design – si inserisce nel quadro delle strategie del Green Deal europeo per lo sviluppo sostenibile e la crescita inclusiva, mirando a formare professionisti dotati di un profilo culturale sensibile ai valori estetici, socio-etici ed economici di una società sostenibile, più inclusiva ed equa, e, contemporaneamente, che siano in grado di gestire i metodi e gli strumenti di progettazione più avanzata nei campi dell’innovazione dei prodotti, servizi, artefatti comunicativi e sistemi per la sostenibilità ambientale e la valorizzazione della diversità umana>.