Covid-19, Settimana Santa di donazioni in provincia di Chieti. A Lanciano Arciconfraternita in prima linea

Chieti. Le ondate, al tempo del Coronavirus, non sono solo quelle del contagio, per fortuna. A Lanciano, per esempio, il Venerdì Santo è tutto nel segno della solidarietà per l’ospedale, quasi sommerso dai gesti di generosità da parte di tanti, che hanno donato davvero di tutto e di più. Il gesto più simbolico, nei giorni della Passione, arriva dall’Arciconfraternita “Morte e Orazione San Filippo Neri”, grande protagonista dei riti della Settimana Santa: in assenza di tutte le celebrazioni, il Priore Raffaele Sabella e i confratelli hanno voluto testimoniare il loro impegno per la comunità versando 2.000 euro sul conto corrente dedicato all’emergenza Covid-19 della Asl Lanciano Vasto Chieti, destinando la donazione all’acquisto di attrezzature per la Rianimazione del “Renzetti”. “E’ giusto esprimere in questo modo il nostro impegno – ha detto Sabella -: non potendo condividere con la comunità i tradizionali riti, abbiamo voluto tenere vivo il legame con la città stringendoci simbolicamente alle persone che sono in prima linea per la difesa della nostra salute”.

Anteas Frentana

La Onlus che aggrega anziani e persone sole, svolgendo un servizio prezioso in città, per volere di tutti gli associati e della presidente Gabriella Ferrante ha devoluto il fondo destinato alle attività sociali per l’acquisto di materiali di sanificazione da destinare all’ospedale di Lanciano. I prodotti sono stati consegnati alla Farmacia.

Hospice Alba Chiara

Gli infermieri e Oss delle Cure Palliative aziendali hanno versato sul conto corrente Asl dedicato all’emergenza Coronavirus il bonus di 100 euro stanziato dal decreto “salva Italia” per i dipendenti pubblici che avevano prestato servizio nel mese di marzo. “Non siamo eroi a giorni alterni – hanno sottolineato per il tramite della coordinatrice Cinzia Caporrella – e stiamo facendo il nostro dovere oggi, come a marzo, come nei mesi addietro, come sempre. Il nostro lavoro vale sicuramente di più, perciò la mancia ricevuta non ci gratifica come persone e come operatori. Sarà sicuramente più utile all’Azienda nell’affrontare l’emergenza in corso”.

Chirurgia Lanciano

Mascherine, tute, caschi e materiali per la sanificazione sono stati donati alla Chirurgia di Lanciano, diretta da Lorenzo Mazzola. Il personale, sorpreso e commosso da tanta generosità, desidera esprimere profonda gratitudine alle aziende che hanno voluto essere vicine all’unità operativa: Tecnoabrasivi di Cepagatti, nella persona di Pino Corvettiero; Onlus “Lorenzo facci un gol”, Cooperativa “L’assistenza” nella persona di Tony Booz, FarmaDOT Parafarmacie Lanciano, Comitato “Conocchie” e stand del Peperone dolce di Altino di Contrada Briccoli, Colormax di Selva di Altino, Confezioni “Kent due” di Torino di Sangro, Confezioni “San Cristoforo” di Roocaspinalveti e poi privati cittadini, pazienti e famiglie di buon cuore.

Pronto soccorso Lanciano

Un elenco che più fitto non si può quello di materiali e beni donati al Pronto soccorso di Lanciano, destinatario di gesti di straordinaria generosità. Tutto il personale, per voce del direttore Antonio Caporrella e del coordinatore infermieristico Romano Torto, rivolge un caloroso ringraziamento a: Croce Rossa Lanciano per la tenda pre triage; Isringhausen SpA per un ventilatore polmonare; Caritas Lanciano per materiali sanitari; Ana Atessa; Protezione civile Lanciano; Residenza Il Sole; Celiberti Beverage che ha dissetato tutto l’ospedale, Carla e Monica Scutti per materiali sanitari, la ditta Palestini di Pescara per le mascherine, Pizzeria Trieste di Lanciano, ingrosso Bellissima di Perano con la partecipazione di Centri Estetici e parrucchieri per aver fornito materiali sanitari; Assicurazioni Valente per le mascherine, come pure la Palestra Fitness & Wellness, e Antonella Filo e cotone Creazioni; Cacciatori Abruzzo per saturimetri; le Delizie del Conte Monaco per aver offerto dolci e pizze; Lina Rosati per le mascherine, Comitato Feste M.S. Vittoria di Villa Romagnoli e San Rocco di Mozzagrogna; Ultrà Lanciano per materiali sanitari; Anna la sarta per mascherine; 4D per materiale sanitario; Dr. Renato Radaelli per materiali sanitari; Tartufai d’Abruzzo di Lama dei Peligni, Perano, Atessa, Gamberale, e Azienda Agricola De Lollis di Civitaluparella per materiali sanitari; Croce Arcobaleno per apparecchiature sanitarie; I Ragazzi del Feltrino di Castel Frentano per materiali sanitari; Fratelli Cotellessa concessionaria Algida per ottimi gelati; Tony Bozz per mascherine; L’Arte del Pane di San Vito Chietino per aver omaggiato tutto il personale del “Renzetti” con dolci pasquali; e la Taverna Anxa che si è offerta di portare il pranzo nel giorno di Pasqua.

Inoltre mascherine e materiale igienizzanti sono stati donati all’ospedale di Lanciano da Sangro Trade – Brico

Cantina Crecchio

Ha voluto contribuire con una cospicua donazione anche la Cantina Sociale di Crecchio. Per il tramite di Lorenzo Mancinelli ha destinato la somma versata all’acquisto di un ventilatore polmonare.

Vasto

All’ospedale di Vasto la Pasqua imminente si è caricata di dolcezza, alleviando il carico di angoscia di questi giorni, grazie a una montagna di cuori di cioccolato firmati dal panificio Raspa di San Salvo. I titolari Antonella e Michele hanno aderito alla campagna di Fiesa Assopanificatori e Confesercenti, che vede i fornai vicini a medici e infermieri impegnati in prima linea in questa emergenza. I cuori firmati Raspa, il cui nome è noto per la qualità dei prodotti e la ricercatezza delle materie prime, recavano la scritta con il ringraziamento della categoria agli operatori del “San Pio”. Alla consegna era presente anche il Presidente del Consiglio Comunale di San Salvo, Eugenio Spadano.

Ortona

Anche all’ospedale di Ortona la ricorrenza della Pasqua è stata sottolineata da panifici e pasticcerie della città e dei dintorni che hanno omaggiato gli operatori dell’ospedale “Bernabeo” con dolci tipici recapitati in tutte le unità operative.

Guardiagrele

Il Sindaco di Rapino, Rocco Micucci, insieme al vicesindaco, Roberto Della Valle, nell’augurare Buona Pasqua al personale del PTA di Guardiagrele, hanno consegnato 400 mascherine per le necessità dell’Ospedale di Comunità e della Residenza per Disabili Adulti. Sono stati accolti dalla responsabile della struttura Lucilla Gagliardi.

Chieti

L’associazione “L’Arca di Francesca Onlus” di Chieti, che offre sostegno economico e assistenziale a chi ne ha bisogno, con particolare attenzione per i bambini diversamente abili, ha donato 300 mascherine ffp2 alla Centrale 118 di Chieti. Ai reparti di Terapia intensiva, Pneumologia, Malattie infettive e Medicina 2 ha inoltre regalato otto tablet Wifi affinché i pazienti ricoverati possano videochiamare i familiari e sentirli più vicini.

Onlus Voi&NoInsieme

Nuova donazione della Onlus che sostiene i malati oncologici in cura a Chieti. La dinamica Associazione ha acquistato tute per il personale di Anestesia e Rianimazione, oltre a occhiali protettivi per l’unità operativa di Malattie Infettive.

Le crostate di D’Alessandro

Chi non conosce le pregiate confetture di D’Alessandro di Giuliano Teatino? Ne hanno apprezzato il gusto gli operatori di tutti i reparti dell’ospedale di Chieti, che hanno ricevuto in dono gustose crostate fatte preparare per l’occasione da un laboratorio del posto, e farcite, manco a dirlo, con le famose confetture. Omaggio decisamente gradito.

Inoltre donazioni per le necessità di tutti i presidi dell’Azienda sono state fatte da parte di New Energy con 1.000 mascherine, Dussmann con camici monouso, Soroptimist Chieti con la presidente Serena Pompilio , che ha donato 150 mascherine, come pure da Edilgeo snc.

Tute e visiere sono arrivate dalla Carrozzeria Giardinelli e altri presidi di protezione da Domenico D’Alonzo snc di Contrada Briccoli di Altino.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.