6.5 C
Abruzzo
lunedì, Maggio 23, 2022
HomeNotizie ChietiCronaca ChietiCovid-19, Lanciano si prepara all'Open day vaccinale

Covid-19, Lanciano si prepara all’Open day vaccinale

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 26 Gennaio 2022 @ 19:11

Lanciano. Una squadra di sette pediatri di libera scelta per una giornata, per l’altra una task force di circa 40 unità tra medici, infermieri e volontari reclutati dal Rotary Club. Così Lanciano si prepara all’Open day vaccinale del prossimo week end, che prevede due giornate diversamente articolate, organizzate per iniziativa del Sindaco Filippo Paolini in collaborazione con il Comune e il mondo del volontariato.

Sabato 29.

Il pomeriggio sarà dedicato ai bambini dai 5 agli 11 anni che risiedono nei comuni di Lanciano, San Vito, Fossacesia, Santa Maria Imbaro, Treglio, Rocca San Giovanni, Mozzagrogna, Castelfrentano e Frisa. Potranno presentarsi liberamente senza prenotazione dalle ore 15.00 alle 19.00 per ricevere la prima dose. Ad accoglierli ci saranno la responsabile dell’Hub vaccinale Manola Rosato, infermieri, il farmacista, i pediatri Salvatore La Manna, Venturina Mancini, Maria Bambina Primavera, Giuseppe Marini, Luciano D’Alessandro, Roberta Salvatore, e Antonio Carlucci, già primario di Pediatria all’ospedale di Ascoli Piceno e volontario abituale del Pala Masciangelo. Tutte le attività saranno svolte a titolo gratuito dai partecipanti. Il supporto logistico sarà a cura degli operatori di Croce Rossa, Protezione Civile, Associazione Nazionale Alpini, Associazione Volontari Ospedalieri, pronti a regalare ai bambini anche momenti ludici per fugare timori e sdrammatizzare l’appuntamento con la vaccinazione.

Domenica 30.

La giornata è organizzata con la collaborazione del Rotary Club di Lanciano, che provvede al reclutamento di tutti gli operatori, con una finalità precisa: consentire di mettersi in regola ai cittadini che non sono riusciti a prenotarsi per tempo. Com’è noto, per le persone dai 50 anni in su, o che li compiano entro il prossimo 15 giugno, è già scattato l’obbligo di vaccinazione, e a partire dal 1° febbraio è prevista una sanzione per quanti non abbiano effettuato la dose di completamento del ciclo vaccinale primario o quella di richiamo entro i termini di previsti.

“Grazie ai comuni che aderiscono e al volontariato – sottolinea il Direttore generale della Asl Thomas Schael – potremo offrire una bella opportunità alla popolazione target alla quale ci rivolgiamo, e che avranno accesso libero e prioritario al Centro vaccinale. Abbiamo un auspicio comune con i soggetti coinvolti nell’iniziativa: somministrare 800 dosi, e speriamo vivamente di riuscire nell’intento”.

Si guarda, quindi, alle vaccinazioni booster, ma anche alle prime dosi per i ritardatari; per tutti sarà disponibile il vaccino Moderna. L’accesso al Pala Masciangelo è consentito in orario no stop dalle 9.00 alle 17.00.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'