-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Chieti, tagli alle linee di trasporto cittadino: la protesta degli studenti

Ultimo Aggiornamento: domenica, 7 Novembre 2021 @ 16:28

Chieti. “Dopo aver esposto i nostri problemi in una precedente dichiarazione rilasciata ai giornali locali, siamo qui nuovamente al fine di ricevere risposte. Ormai è da più di una settimana che abbiamo esposto le nostre difficoltà ma ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna replica da parte delle aziende di trasporto in particolar modo dalla PANORAMICA, alla quale ci rivolgiamo.

Per noi studenti il tema dei trasporti è sempre più ostico. Già abbiamo espresso più volte i disagi a cui siamo esposti, ma la situazione è peggiorata ulteriormente a seguito dell’entrata in vigore dei nuovi orari il giorno 01/11/2021 che hanno portato tagli non indifferenti alle linee di trasporto cittadino.

Le corse di autobus sono sempre in ritardo e ciò comporta arrivare in ritardo anche a scuola. Oltretutto delle linee, a volte, non vengono proprio effettuate, portando ripercussioni negative su di noi studenti, costretti ad attendere del tempo, ammassati alle fermate.

Inoltre, come detto anche la scorsa volta, il problema del sovraffollamento è sempre più
frequente. Si fa riferimento alle linee: 1,3, (ecc…). Ho visto personalmente autobus stracolmi di studenti, dove alcuni di essi non riuscendo a salire hanno dovuto desistere a prendere quella corsa e nuovamente aspettare che passasse la successiva.

Per non parlare di orari che non combaciano con le uscite/entrate scolastiche e costringono i ragazzi ad attendere del tempo o a organizzarsi in altro modo.

Noi tutti paghiamo biglietti e abbonamenti a una tariffa sempre uguale, pertanto chiediamo un servizio ottimale senza disservizi, ritardi o persino corse che saltano, oltre alla garanzia di sicurezza in ottemperanza alle misure anti contagio espresse nell’ultimo DPCM.
Tirando le conclusioni si può evincere da quanto detto che i disagi sono sempre di più e assieme ad essi anche la rabbia degli studenti e delle famiglie.

Pertanto al fine di riportare tutto ad uno stato di quiete, in primis facendo tornare la tranquillità tra gli studenti, auspichiamo che la nostra voce venga ascoltata dalle aziende di trasporto (PANORAMICA E TUA), alle quali nella giornata 05/10/2021 sono state inviate delle richieste d’incontro con noi studenti, assieme al comune e con la partecipazione dei sindacati, ponendo come obiettivo la risoluzione delle varie problematiche note e ribadite ulteriormente”. Si legge così in una nota di Giulio Ingannato, rappresentante d’istituto del “Luigi di Savoia” di Chieti.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate