Chieti: sicurezza, manutenzione, digitalizzazione e servizi: alla base del patto Comune-Scuola

Chieti. Sinergia piena fra il Comune e il mondo della scuola, stamane la conferenza stampa congiunta Amministrazione-Comprensivi scolastici comunali, per presentare l’avvio di un nuovo corso dei rapporti fra l’Ente e le direzioni didattiche cittadine e importanti provvedimenti attesi da anni. Presenti il sindaco Diego Ferrara, l’assessore alla Istruzione Teresa Giammarino, l’assessore alle all’Innovazione sociale Mara Maretti e la direttrice del Comprensivo 1 Grazia Angeloni, in rappresentanza di tutte le dirigenti.

“Il mondo della scuola ci interessa, perché ci riguardano la salute e il benessere dei nostri bambini e ragazzi, per questo i nostri primi passi si sono mossi in questa dimensione, abbandonata da anni da chi ci ha preceduto – duro il sindaco Diego Ferrara – Siamo alla guida della città da un mese, ma di fatto, i risultati sono già evidenti. Ci siamo posti come primo obiettivo l’individuazione di livelli essenziali di civiltà e tra questi al primo posto le mense, il trasporto scolastico e gli asili nido”.

“L’esecutivo ha convocato subito un tavolo con tutti i comprensivi. Sono stati invitati i dirigenti scolastici, i dirigenti di settore per affrontare le problematiche della scuola – illustra l’assessore all’Istruzione Teresa Giammarino – La prima urgenza che ci siamo trovati in carico è stata la mensa, un appalto che chi ci ha preceduto ha prorogato sul filo di lana, con un servizio non rispondente alla qualità e agli standard richiesti dal capitolato. Abbiamo creato una sinergia immediata anche con le associazioni di protezione civile e con la Asl per l’emergenza Covid, provvedendo a sanificazioni nei plessi, che mai durante la pandemia il Comune si era accollato. Stiamo facendo sopralluoghi in tutti gli edifici per capire che tipo di manutenzioni avviare e cosa serve, sfruttando al massimo le risorse disponibili. Ci siamo attivati per risolvere un contenzioso sulla titolarità delle utenze telefoniche, che fino ad oggi il Comune non si è accollato. Ci faremo portatori alla Regione di un’idea condivisa con i Comprensivi, per avere un presidio dove si effettuino tamponi rapidi anche nelle scuole e creare un ulteriore strumento sul fronte prevenzione”.

“Stiamo lavorando alacremente sulla presentazione di progetti in grado di rinvigorire e rivitalizzare la città e che interesseranno anche le scuole – aggiunge l’assessore all’Innovazione Mara Maretti – Sul fronte scuola, infatti, stiamo lavorando ad un progetto per la fascia 0-6 anni che ci consentirà di riaprire gli asili nido (fascia 0-3) e potenziare la capacità formativa sulla fascia 3-6. Abbiamo ricevuto dei fondi dedicati al trasporto scolastico, la cifra è già stanziata, non è una cifra enorme, ma ci consentirà di ammodernare il parco scuolabus esistente e comprare nuovi mezzi, in modo da riattivare il servizio prima possibile (covid-19 permettendo). Inoltre, sempre a supporto delle scuole e dei settori nevralgici dell’amministrazione, dalla prossima settimana saranno operativi già i primi progetti di utilità collettiva (PUC) che vedono coinvolti i percettori di reddito di cittadinanza”.

“Finalmente si lavora in cordata – così la dirigente Grazia Angeloni – fino all’anno scorso venivamo a malapena ascoltati, eravamo estranei alle scelte. Oggi le cose sono diverse, abbiamo sentito subito la presenza della nuova Amministrazione sul problema grande delle mense, che stiamo affrontando insieme; così per la sicurezza scolastica in tema sanitario, ottenendo sanificazioni a costo zero per i comprensivi nelle scuole dove si sono riscontrati casi covid; avremo la possibilità di fruire anche dei PUC come supporto; il trasporto scolastico e nuovi spazi per veder crescere i bambini della città, rendendo attrattiva Chieti; si sta lavorando a una soluzione del problema delle utenze telefoniche che le precedenti amministrazioni avevano illegittimamente accollato ai comprensivi, tanto che c’è da parte nostra un’azione di rivalsa per le ingenti somme che abbiamo dovuto spendere. Si sta lavorando insieme, come mai era accaduto prima e di questo saremo sempre grati a chi governa ora la città, per averci dato ascolto e una valenza civile che fino ad oggi era mancata”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.