6.5 C
Abruzzo
lunedì, Agosto 15, 2022
HomeNotizie ChietiCronaca ChietiChieti, San Martino: in via di ripristino il muro collassato da sette...

Chieti, San Martino: in via di ripristino il muro collassato da sette anni

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 11 Marzo 2022 @ 18:51

Sindaco e assessori De Cesare e Rispoli: “Finisce un’inerzia durata sette anni. Con l’approvazione del bilancio, provvederemo anche alla variante”

Chieti. Sopralluogo operativo stamane in via Montello, del sindaco Diego Ferrara con l’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Rispoli e il vicesindaco Paolo De Cesare. Sul posto la ditta Rapino sta effettuando i lavori di ripristino di una sezione del muro di contenimento, collassato dal 2015.

“Si tratta di un intervento che la zona di San Martino aspetta da 7 anni – così il sindaco e gli assessori Rispoli e De Cesare – Il ripristino è stato reso possibile da risorse messe in campo dall’Amministrazione Ferrara e non è parte del finanziamento regionale collegato ai Giochi del mediterraneo 2009, più volte modificato e ancora in fase di approvazione dopo le prescrizioni fatte da ANAS. Si tratta qui di un intervento di urgenza, che noi abbiamo voluto per porre fine all’incredibile inerzia di questi anni da parte dell’Amministrazione e garantire soprattutto le condizioni di sicurezza che fino ad oggi non erano garantite. L’impianto del muro sarà realizzato già domani, in modo da consentire la riapertura della strada oggi chiusa al traffico, la prossima settimana la parete sarà completata dei 25 metri mancanti e in sicurezza. Abbiamo chiesto alla ditta di abbassare anche il livello del terrapieno, al fine di assicurare una maggiore durata ai lavori. Al contempo ci siamo attivati con la Regione affinché Chieti non perdesse il finanziamento della variante per la rampa che collegherà l’area di San Martino allo scorrimento veloce. Con l’approvazione del Bilancio potremo effettuare la gara d’appalto anche di quest’opera ferma dal 2009, in tempo per evitare che le risorse inutilizzate andassero in perenzione, quindi venissero perse per il mancato utilizzo”.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'