Chieti, online il nuovo bando per l’assegnazione di contributi per gli affitti

Sindaco e assessore Raimondi: “Domande dal 14 gennaio, abbiamo stretto i tempi per sostenere i cittadini in difficoltà a causa del Covid”

Chieti. È online sul sito del Comune il nuovo bando per l’assegnazione di contributi per gli affitti, per i contratti registrati entro il 2019 e relativi alla citata annualità, con risorse attinte dal Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.

Nel link l’avviso e i moduli per le domande: https://www.comune.chieti.it/il-comune/concorsi-bandi-gare-e-avvisi/concorsi-e-avvisi-pubblici/avviso-pubblico-per-lassegnazione-di-contributi-a-favore-di-conduttori-di-immobili-ad-uso-abitativo-quale-sostegno-per-il-pagamento-dei-canoni-di-locazione.html

“Abbiamo stretto i tempi dei rimborsi per l’annualità 2019, perché la condizione di pandemia ha aumentato il numero delle famiglie che vivono difficoltà economiche temporanee – così il sindaco Diego Ferrara e l’assessore alle Politiche della Casa Enrico Raimondi – Una platea di persone in difficoltà temporanea che si sta allargando sempre di più e che stiamo cercando di raggiungere attraverso diverse misure, si tratta di cittadini che vanno sostenuti insieme a quanti vivono in condizioni di indigenza storiche. L’avviso è finalizzato alla definizione della graduatoria dei cittadini aventi diritto al contributo che consente un sostegno alle spese destinate agli affitti. Il bando riguarderà i contratti registrati entro il 2019, anno per cui si potrà ottenere il rimborso delle somme pagate. Due le fasce previste, potranno partecipare tutti i nuclei famigliari che si siano ritrovati con un reddito complessivo: per la Fascia A, corrispondente a una cifra non superiore all’ammontare annuo di due pensioni minime INPS pari a 13.338,26, chi si trova in tale condizione potrà avere somme fino a 3.098,74 euro l’anno; per la Fascia B, con un reddito annuo convenzionale complessivo del nucleo famigliare, non superiore a 15.853,63, il massimo del contributo esigibile ammonta a 2.582,27 euro annui. I limiti del reddito saranno innalzati del 25 per cento se del nucleo fa parte un componente in condizioni di disabilità. Inoltre, in base al Decreto del 12 agosto 2020 che ha istituito risorse aggiuntive al Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione, potranno accedere anche i cittadini di Chieti che posseggano un indice della situazione economica non superiore a 35.000.000 euro e che si trovino in condizioni di provata difficoltà e precarietà a causa della pandemia, quantificabile in una perdita superiore al 20 per cento del proprio reddito IRPEF, rispetto alla situazione dell’anno precedente. Una condizione che è possibile e doveroso certificare per accedere alla misura.

Sono invece esclusi dal bando, quanti vivono in alloggi signorili, inseriti nelle categorie catastali A1, A8, A9; nonché gli assegnatari di alloggi Erp già destinatari del canone sociale; i fruitori di contributi affini èper l’annualità 2019; i percettori di reddito di cittadinanza e pensione sociale che abbiano beneficiato della quota destinata all’affitto per il 2019 e i nuclei che per il 2019 abbiano ricevuto sostegni per l’affitto”.

Le domande, corredate dalla documentazione richiesta dal bando, potranno essere presentate a partire dal 14 gennaio, fino alle ore 12 del 3 febbraio prossimo: recapitandole a mano al Protocollo del Comune, o con raccomandata A/R indirizzata a Comune di Chieti, Ufficio Politiche della casa, Corso Marrucino, 81, 66100 Chieti.