- MASTHEAD -

Chieti, manutenzione fontane e controlli per fontanella di Sant’Anna

- SIDEBAR 1 -
- INIZIO ART -
Ultimo Aggiornamento: martedì, 17 Agosto 2021 @ 19:14

Sindaco e assessori Rispoli e Zappalorto: “Tolleranza zero contro i vandali che hanno reso inutilizzabile la fontanella di Sant’Anna”

Chieti. Giornata di pulizia e manutenzione sulle fontane cittadine, stamane è stata di nuovo la volta dell’impianto di piazza Valignani, ma a breve si interverrà anche su quella di piazzale Marconi. Non solo igiene, ma anche ristoro dai danni subiti dalla fontanella di acqua pubblica di Sant’Anna che per la seconda volta in pochi giorni è stata manomessa e resa impraticabile.

- AD IN ARTICLE-

“L’attenzione alle fontane da parte dell’Amministrazione è costante – così il sindaco Diego Ferrara e gli assessori a Lavori Pubblici e all’Ambiente e Transizione ecologica Stefano Rispoli e Chiara Zappalorto – siamo tornati a pulire la fontana di piazza Valignani a circa un mese dalla precedente manutenzione perché si erano riformate delle alghe maleodoranti all’interno della vasca che rendevano indecoroso l’impianto, posto proprio al centro della città. A breve interverremo anche sulla fontana di piazzale Marconi per la pulizia, inoltre Formula Ambiente utilizzerà sostanze ecocompatibili per contrastare il proliferare di presenze infestanti e conservare più a lungo gli impianti puliti e dignitosi a beneficio della popolazione residente e anche dei turisti.

Interverremo duramente, invece, contro i vandali che nel giro di pochi giorni hanno manomesso la fontanella pubblica di Sant’Anna. Un gesto davvero deplorevole, non solo perché si danneggia la cosa pubblica che è patrimonio di tutti, ma anche perché il danno ha causato la perdita di litri e litri d’acqua, cosa che in questo periodo di emergenza è un vero insulto nei confronti dei tanti concittadini che vivono disagi legati all’assenza di flusso idrico nelle case e nelle attività, anche a Sant’Anna. Torneremo a riparare nuovamente quell’impianto, ma andremo oltre, perché abbiamo chiesto la possibilità di accedere alle telecamere presenti nella zona al fine di poter arrivare a individuare i vandali che hanno letteralmente rotto il rubinetto più di una volta. La civiltà di una città si vede anche da questo, Chieti deve tenere alle sue bellezze, deve tutelarle e per tale ragione saremo durissimi una volta individuati i danneggiatori, perché questi gesti, che di certo appartengono alla cultura di pochi, non si ripetano in futuro”.

- AD IN ARTICLE-
- FINE ART - ALTRE NEWS --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -
Error decoding the Instagram API json

Related articles