Chieti, consulenze psicologiche gratuite alla popolazione e pacco alimentare

Chieti. Dal 2015 a Chieti Scalo, nella Parrocchia di san Marino Vescovo retta da Don Sabatino Fioriti esiste il progetto C.A.S.A. (Centro di Ascolto e Servizi Assistenziali).

Quattro psicologhe psicoterapeute e un’assistente sociale mettono gratuitamente a disposizione della popolazione le proprie competenze e la propria professionalità.

“Il nostro volontariato – spiega Francesca Di Sipio, referente del progetto- si fonda sulla convinzione della circolarità del bene. Offrire consulenze psicologiche gratuite significa fare cultura psicologica e raggiungere quanti, per convinzioni comuni, non entrerebbero mai nello studio di uno psicologo”.

Le persone che si rivolgono al centro di ascolto sostengono un colloquio con l’assistente sociale, la dott.ssa Beatrice Buzzelli, e poi vengono affidate ad una delle quattro psicologhe per i restanti sette incontri, per i quali è gradita ma non necessaria un’offerta.

Gli incontri riguardano anche bambini e adolescenti previo consenso di entrambi i genitori, cui si riservano due colloqui, uno all’inizio e uno alla fine.

Sono numerose le richieste e svariati i servizi e i percorsi. Da poco, infatti, si è concluso un “Famiglie fragili: l’infertilità”, momento di formazione e di sensibilizzazione degli operatori di pastorale familiare promosso dal Centro e dall’Ufficio Famiglia Diocesano. L’argomento della sterilità di coppia è stato trattato sia in termini medici sotto la guida del dott. Luca Cindolo, andrologo e del dott. Claudio Micucci ginecologo, sia in termini psicologici, attraverso l’esperienza delle dott.sse Melania Di Nardo e Francesca Di Sipio, psicologhe e psicoterapeute del Centro di Ascolto e anche in termini etici, attraverso le linee suggerite da don Sabatino Fioriti. Il centro di ascolto offre consulenze psicologiche specializzate a chi vive questo disagio. “La scoperta per la coppia di essere infertile è una ferita profonda e delicatissima –spiega ancora la psicologa Di Sipio- accompagnare la coppia o anche la singola persona significa creare uno spazio in cui quel dolore può essere contenuto e nominato e aprire il varco verso un’elaborazione possibile”.

Ma i progetti continuano: da Gennaio le dott.sse Daniela Trenta e Laura Zappitelli, psicoterapeute familiari, attiveranno un servizio di accompagnamento per genitori separati “Genitori per sempre”, dopo un primo colloquio preliminare, il genitore che vive questa fragilità sarà inserito in un gruppo attraverso il quale poter elaborare il proprio vissuto nella direzione della consapevolezza educativa che ancora lo investe.

E per Natale tanti pacchi alimentari per le famiglie aventi diritto. Al solito imballaggio mensile vengono aggiunti prodotti natalizi: “E’ bene che in ciascuna famiglia ci sia un segno in tavola di festa in questo periodo – spiega don Sabatino- e grazie alla generosità silenziosa di molti parrocchiani e non le 65 famiglie che serviamo avranno anche un panettone e uno spumante”. E con questo anche un buon spesa all’Eurospin di 20€ offerto dalla Caritas Diocesana.

L’invito a navigare sul nuovo sito www.centrodiascoltochieti.it o a chiamare per un appuntamento al 3806978066.

Nelle foto: lavori per il corso on line di Famiglie fragili: l’infertilità da destra Francesca Di Sipio, don Sabatino Fioriti, Melania Di Nardo

Lo staff del Casa; da sinistra Daniela Trenta, Melania Di Nardo, Don Sabatino Fioriti, Francesca Di Sipio, Laura Zappitelli, Beatrice Buzzelli.