mercoledì, Settembre 28, 2022
HomeNotizie ChietiCronaca ChietiChieti, Autoparco: interdetta la struttura più danneggiata

Chieti, Autoparco: interdetta la struttura più danneggiata

L’amministrazione: “Avvisati Prefettura e Vigili del Fuoco per le decisioni conseguenziali. Situazione sotto stretto monitoraggio”

Chieti. A fronte della situazione nell’area dell’Autoparco comunale e dei danni riscontrati nell’ultima settimana alla struttura comunale, il sindaco ha inviato oggi una missiva alla Prefettura e al Comando dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale per fare il punto sulle condizioni dell’edificio, dell’area stessa e della strada e attivare monitoraggi e provvedimenti di competenza.

“Abbiamo informato così tutti i soggetti che possono attivare iniziative per tenere sotto controllo la situazione e monitorarla – riferiscono il sindaco Diego Ferrara e le consigliere Silvia Di Pasquale con delega al Patrimonio e Gabriella Ianiro all’Autoparco – La struttura comunale ha già provveduto a interloquire anche con la ditta responsabile del cantiere sottostante, che avvierà i suoi monitoraggi con apparecchiature speciali. Nel frattempo stamane abbiamo cominciato a vagliare la possibilità di spostare nel parcheggio di via Papa Giovanni XXIII i mezzi che possono essere spostati, in modo che per i prossimi mesi sia assicurata la funzionalità di un autoparco comunale, finché non sarà accertata la situazione, le cause e non ci sarà un percorso risolutivo che assicuri la stabilità dell’area. Abbiamo allertato le autorità anche perché chi ha più competenza di noi sulla sicurezza possa prendere i provvedimenti del caso sulla viabilità e la mobilità della zona, visto che anche via Cruciani, che collega il cimitero alla strada di scorrimento veloce e costeggia l’autoparco, manifesta degli avvallamenti che possono essere un pericolo per chi transita. Fortunatamente non è una zona ad elevata densità abitativa, ma la strada è frequentata. Seguiremo l’evolversi del fenomeno, con la speranza che sia limitato a quanto già si è manifestato e non generi ulteriori rischi per le strutture lì presenti e la pubblica incolumità”.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES