Chieti, adozione fontane e aree verdi

Sindaco e Zappalorto: “Alla Commissione Regolamento chiederemo di studiare regole per renderla possibile”

Chieti. “Avvieremo al più presto un percorso per regolamentare la condivisione con la cittadinanza della cura del verde pubblico e delle nostre fontane – così il sindaco Diego Ferrara e l’assessore all’Ambiente Chiara Zappalorto – Dai sopralluoghi che abbiamo effettuato in questi primi tre mesi di governo, sta emergendo l’esigenza di una maggiore attenzione al decoro cittadino. Tantissime sono le segnalazioni e le istanze che ci vengono presentate proprio dai cittadini di tutto il territorio, molte riguardano lo stato delle aiuole, tante anche quello delle nostre fontane, non essendo l’Ente in condizioni di poter provvedere a una manutenzione piena e ampia, a causa della situazione di difficoltà economica dell’Ente, ma anche per lo stato dell’organico del settore tecnico. Per questo vogliamo individuare una sorta di concertazione per alcune azioni di manutenzione, nello specifico quella delle aiuole e aree verdi e delle fontane, che ci consentano di individuare soggetti disposti a farsene carico a vantaggio della comunità, attraverso una semplice adozione.

A tal fine chiederemo appena possibile alla presidente della Commissione Statuto e Regolamento, Barbara Di Roberto, di studiare un percorso che porti alla stesura di un vero e proprio regolamento attraverso cui operare e poi aprire, tramite bando, la via dell’adozione. In questo modo non solo stimoleremo la partecipazione alla gestione della cosa pubblica, quale atto di contributo civico alla crescita della città, ma ne cureremo il decoro, rendendola più bella e consentendo a cittadini, associazioni, scuole, di occuparsi materialmente di un pezzetto di territorio o di una delle sue fontane”.