Casalincontrada, è in detenzione domiciliare ma coltiva marijuana in casa: denunciato dai Carabinieri

Ultimo Aggiornamento: martedì, 8 Giugno 2021 @ 17:29

Casalincontrada. Dopo le due serre individuate dai Carabinieri della Stazione di Francavilla al Mare nei giorni scorsi, continuano a spuntare altri coltivatori diretti della marijuana in Abruzzo.

Era già in regime di detenzione domiciliare un uomo di Casalincontrada (CH) per scontare la pena definitiva per reati predatori, perciò avrebbe dovuto aspettarsi controlli periodici da parte dei Carabinieri della locale stazione. Però, quando hanno bussato alla porta e l’uomo ha aperto, i militari sono stati investiti da un fortissimo odore di marijuana. Ovviamente hanno deciso di verificare cosa vi fosse all’interno dell’abitazione e questi ha subito consegnato una bustina con circa dieci grammi di droga. Ma i militari non si sono accontentati ed hanno iniziato a perquisire l’abitazione ed hanno scoperto qualcosa di inverosimile. L’uomo, durante la detenzione, ha costruito, in una delle camere dell’appartamento, una nicchia coibentata con tanto di lampade, trasformatori e timer per l’irrigazione, nella quale stava facendo crescere con grande cura quattro piante di marijuana ed altre due piantine, al pian terreno.

Si allungheranno, quindi i tempi di detenzione per l’uomo con il pollice verde, che ora aggiunge al proprio curriculum criminale anche la coltivazione di sostanze stupefacenti.