Casalincontrada, custodisce una pistola in un cassetto: denunciato dai Carabinieri

Chieti. L’attenzione dei carabinieri della Compagnia di Chieti, in un momento in cui sono in ascesa le denunce per codice rosso e i dissidi familiari e tra vicini sono quasi all’ordine del giorno, è rivolta più che mai verso i controlli sui detentori di armi e sulle modalità di custodia.

Nell’ambito di questa policy, i militari della stazione di Casalincontrada hanno denunciato a piede libero un 58enne per omessa custodia. Chi possiede armi sa perfettamente che le modalità imposte dalla legge per la detenzione sono molto stringenti e le punizioni previste per le violazioni sono severe. È per questo che i militari sono rimasti alquanto sorpresi quando l’uomo, in occasione del controllo, ha placidamente aperto un cassetto di un mobile del soggiorno ed ha tirato fuori la pistola e 49 cartucce che vi erano custodite. Nessuna traccia di armadio corazzato o cassaforte, anche se erano state regolarmente denunciate.

Ora il 58enne dovrà vedersela sia con la Procura di Chieti per il reato contestato, sia con la Prefettura alla quale è stato segnalato per verificare la sussistenza dei requisiti per la detenzione di armi.