Atessa, al via la revisione al Prg: fervono cantieri e interventi

Atessa. Al via, ad Atessa, la revisione del Prg. Lunedì scorso è stata, infatti, firmata la convenzione di affidamento, con l’architetto Michela Giammarino, vincitrice del bando per il coordinamento delle attività necessarie alla redazione della variante al Piano regolatore generale. La sua revisione comporterà diversi mesi di lavoro.

“Pur nelle difficili condizioni, imposte dall’emergenza sanitaria, che ha costretto, tra l’altro, a rinviare la prevista visita del 23 ottobre del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, l’amministrazione comunale – sottolinea il sindaco Giulio Borrelli – sta portando avanti il proprio programma”.

Sono state anche progettate nuove opere per migliorare la vivibilità della città. Gli interventi riguardano:

• riqualificazione marciapiedi con sostituzione ringhiere in viale Rimembranze (zona palazzo Vittoria) e realizzazione area a verde pubblico attrezzata;

• sistemazione vicolo e strada da Corso Vittorio Emanuele verso Discesa Casette;

• rifacimento delle pavimentazioni di alcune “ruelle” lungo Corso Vittorio Emanuele;

• valorizzazione delle porte di accesso alla cinta muraria (Porta S. Giuseppe e Arco N’driano);

• rifacimento tratti di manto di asfalto e consolidamento ponticello in contrada San Marco;

• riqualificazione area Campo Boario;

• sistemazione piazzetta in contrada Aia Santa Maria;

• sistemazione campetto Via Panoramica;

• rifacimento marciapiede in Via Antonio di Iorio;

• sistemazione piazzetta e realizzazione tratto di marciapiede in località San Luca;

• sistemazione area e parcheggio fontana Ponte Appello;

• realizzazione tratti di marciapiede in località Capragrassa, Via Don Luciano Cicchitti e Piana la Fara;

• realizzazione marciapiedi alle località Colle Pietre e Colle S. Angelo;

• realizzazione tratto di marciapiede e sistemazione piazzetta in località Saletti;

• sistemazione della recinzione del campo sportivo Montemarcone;

• realizzazione tratto di pubblica illuminazione in contrada Castelluccio.

“Questi interventi – spiega il primo cittadino – saranno finanziati attraverso mutui con la Cassa depositi e prestiti per un ammontare complessivo di 1.485.000 euro. I lavori cominceranno nei prossimi mesi. Sono tutte opere attese da tempo e necessarie per garantire la sicurezza dei flussi pedonali, nonché la tutela e il miglioramento del decoro urbano”.

Hanno preso avvio anche i lavori per il secondo lotto della pista ciclabile a San Luca. Costo 90.000 mila euro, finanziati con le disponibilità derivanti dalla Legge nazionale di bilancio 2020.

Grazie all’ottimizzazione di spesa su alcuni capitoli di bilancio, è stato possibile reperire fondi per la realizzazione di un arredo urbano in Largo Pertini. Il progetto prevede l’installazione di una fontana, la piantumazione di alberi e la sistemazione del parcheggio. L’ottimizzazione delle risorse permette anche la manutenzione del manto di asfalto di alcuni, limitati, tratti viari.

Per il Torrente Appello i tempi sono slittati a fine anno, così come disposto dal Dipartimento nazionale di Protezione civile e dalla Regione. La struttura di progettazione interna sta lavorando sul progetto comunale di manutenzione straordinaria per un importo di 535 mila euro. A fine anno saranno consegnati i lavori. Questa è un’opera necessaria per la mitigazione del rischio idrogeologico e la messa in sicurezza dei nuclei abitati posti lungo il torrente.

E’ poi in corso la stipula del contratto con l’impresa che dovrà eseguire le opere di adeguamento sismico dell’edificio scolastico della scuola media statale-infanzia Domenico Ciampoli- Corpo “B” per un importo complessivo di 640.000 mila euro, totalmente finanziata con fondi extracomunali.

Sono interventi che si aggiungono alle opere già realizzate: dagli asfalti al consolidamento della frana di Rio Falco, nel quartiere Sant’Antonio.

Quotidiano è l’impegno dell’amministrazione comunale in difesa della dignità ospedaliera e del funzionamento del “San Camillo de Lellis”, così come costante è la tutela dell’ambiente, a partire dalla decisa opposizione a un impianto di rifiuti sanitari a rischio infettivo in Val di Sangro.

“Il territorio – conclude il sindaco – ha ancora bisogno di tanti interventi, ma il bilancio delle cose fatte e che si stanno facendo è più che positivo e rappresenta una efficace applicazione del programma di “Uniti per la Atessa”, la coalizione di maggioranza”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.