Assegnato l’appalto per la realizzazione di nuove scogliere nella zona a nord della costa ortonese

Ortona. È stato aggiudicato dall’ufficio gare dei Lavori pubblici del Comune, l’appalto di 700mila euro per la realizzazione di nuove scogliere nella zona nord della costa ortonese. Il progetto approvato dalla giunta lo scorso 30 marzo è stato appaltato alla ditta Inmare srl di Termoli che ha proposto un ribasso del 21%. Alla procedura di gara hanno partecipato quattro ditte.

L’intervento da realizzare sulla costa ortonese rientra tra quelli finanziati dalla delibera della giunta regionale n.34 del 2 febbraio 2017 che ha approvato il programma degli interventi strutturali di difesa idrogeologica ed idraulica, relativi al rischio da frana, alluvione ed erosione costiera nel territorio regionale, finanziato attraverso le risorse POR FESR 2014-2020 e PARC FSC 2014 per un importo complessivo di 3 milioni e 900mila euro.

L’area della costa interessata con la posa di nuove barriere o il rifiorimento di quelle esistenti si estende tra il fiume Foro, Punto Verde, il lido Riccio e il fiume Arielli, opere che andranno a completare i lavori già eseguiti al lido Riccio per riqualificare il sistema di difesa della costa con l’obiettivo di ricostruzione dell’arenile che in questi ultimi anni è stato oggetto di erosione.

«Con questo intervento – dichiara il Sindaco Leo Castiglione – realizziamo una importante opera di manutenzione del sistema di difesa della nostra costa prospiciente il litorale a sud del fiume Foro con la realizzazione di quattro nuove barriere sommerse e il rifiorimento di altre cinque. Opere che vanno a contrastare i fenomeni di arretramento della spiaggia proseguendo un lavoro di tutela e ricostruzione dell’arenile».