Chieti, Sixty: raggiunto accordo per l’anticipazione della cassa integrazione

conferenza_accordo_anticipazione_cassa_integrazione_sixtyChieti. Raggiunto l’accordo tra l’azienda Sixty spa, la Confindustria e la Banca di Credito Cooperativo Abruzzese, che consente l’erogazione ai dipendenti della predetta azienda, dell’anticipazione del trattamento della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per procedura concorsuale, in attesa della effettiva erogazione da parte dell’Inps.

“Ringrazio le varie parti per il raggiungimento di questo accordo – ha detto il direttore della Sixty, Domenico Gentile – questo è stato un problema abbastanza spinoso. Abbiamo deciso di individuare gli Istituti di Credito, questo Istituto ha colto le esigenze e con velocità ha deciso d chiarire questo accordo. Il Fondo ha voluto immediatamente porre in essere le operazioni, questo è fondamentale. Nell’accordo i costi sono sostenuti da Confindustria unitamente con il Fondo. Si tratta di persone in Cassa Integrazione, quindi con un reddito minimo”.
“Noi – ha aggiunto Pierluigi Pennetta, commissario giudiziale – siamo arrivati forse alla fine di un rapporto teso tra azienda e sindacato. Siamo andati a finire un po’ oltre con una situazione di stallo che c’era. Questa è una situazione che in Abruzzo non è stata applicata quasi mai. Adesso le varie Banche iniziano ad essere legate da vincoli con altri gruppi. Poi la tempestività è stata eccezionale perché si è arrivati a questa cosa che non porta lucro alla Banca alla quale porta soltanto dei rischi, quindi va riconosciuto questo merito. Volta per volta si sono trovate delle soluzioni possibili”.
Francesco Rapino