Ortona, nasce l’Istituto Tecnico Professionale nel dominio della mobilità sostenibile

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 25 Gennaio 2018 @ 16:46

Ortona. Il Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico Centrale di Ancona di cui fa parte il Porto di Ortona, nella seduta del 17 gennaio 2018, su proposta del Presidente Rodolfo Giampieri, ha deliberato, all’’unanimità, di aderire ala costituzione dell’Istituto Tecnico Professionale (I T S ) nel dominio della mobilità sostenibile in qualità di socio fondatore, nel rispetto delle linee guida contenute nel D.P.C.M del 25 gennaio 2008, con una quota di Euro 10.000 a titolo di partecipazione dell’AdSP in qualità di socio fondatore.

L’iniziativa è stata promossa dal Polo Regionale per l’Innovazione Logistica e Trasporti , INOLTRA come da indicazioni della Regione Abruzzo di cui alla delibera n. 244 del 19 Aprile 2016: “Piano Triennale dell’istruzione e della formazione Tecnica Superiore” La nuova scuola sarà istituita con la partecipazione di Confindustria, della Regione Abruzzo , di Enti locali, dell’Università, dell’ADSP, e del soggetto promotore e sarà ubicata presso l’Istituto Nautico di Ortona.

La nuova offerta formativa, dichiara Tommaso Coletti,componente del Comitato di gestione dell’ADSP di Ancona, avrà il compito di integrarsi con le esigenze del territorio nonché di rappresentare tutte le esigenze e le potenzialità di crescita attraverso la partecipazione alla Fondazione, in fase di costituzione, degli Enti Locali, delle scuole, delle Università, dei centri di ricerca che affiancheranno le aziende e gli allievi a sviluppare un più efficace incontro tra il fabbisogno aziendale ed i profili professionali. In più INOLTRA, continua Coletti, rappresenta 60 soci tra cui imprese del nostro territorio attive nei servizi di trasporto e logistica all’industriale meccanica,manifatturiera,agroalimentare, Farmaceutica) operanti in campo regionale, nazionale ed internazionale e intende realizzare l’ ITS per plasmare nuove figure professionali ai fabbisogni di innovazione aziendali .

La costituzione dell’ITS attraverso una fondazione a cui partecipano soggetti di vario genere, pubblici e privati, ha lo scopo, conclude Coletti, di condividere processi di innovazione che riflettano sviluppo per l’economia del mare.