Incidente sulla Majella: un escursionista morto. Due feriti

Chieti. Un escursionista è morto in una zona montuosa al confine fra le province di Pescara e Chieti.

Un altro è rimasto ferito. Una terza persona è stata recuperata in buone condizioni.

Sul posto al lavoro senza sosta uomini dei vigili del fuoco, 118, e soccorritori delle altre forze dell’ordine.

Il ferito è stato trasferito all’ospedale di Chieti. Al momento non si conosce l’identità dell’escursionista deceduto.

INCIDENTE SULLA MAJELLA, MUORE ESCURSIONISTA DI ROCCAMONTEPIANO

A perdere la vita nell’incidente mortale poco prima delle 13 sulla Maiella è stato Mario Tracanna, 54 anni di Roccamontepiano, mentre stava sciando con altre persone.

Per cause in corso di accertamento ha improvvisamente perso l’equilibrio, ed è precipitato in un crepaccio nel territorio comunale di Caramanico Terme, in località Stazzo De Marco. Illesi gli amici che erano con lui.

Il corpo senza vita del 54enne è stato poi recuperato dai vigili del fuoco e dai sanitari del 118 con l’utilizzo del verricello. Il decesso è stato immediato. La salma è stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale di Chieti su disposizione del Pm Andrea Papalia.

Sull’episodio, indagano i carabinieri della Compagnia di Popoli, coordinati dal maggiore Antonio Di Cristofaro. Lo stesso elicottero è stato poi dirottato nel comprensorio sciistico di Roccamorice per soccorrere un escursionista che, dopo un incidente, è stato ricoverato all’ospedale di Chieti in prognosi riservata. Ai soccorsi hanno partecipato anche gli uomini dell’Arma delle Stazioni di San Valentino  e Caramanico Terme, i carabinieri forestali di Lettomanoppello e Caramanico Terme e uomini del Cai di Sulmona, Penne e Chieti.