Omicidio Vasto, Di Lello riceve visita dei familiari in carcere

Vasto. Primo incontro in carcere con i genitori ed il fratello per Fabio Di Lello, detenuto in isolamento nella casa circondariale di Torre Sinello, a Vasto, con l’accusa di omicidio premeditato aggravato per l’uccisione di Italo D’Elisa, giovane coinvolto a luglio scorso in un incidente stradale in cui morì la moglie di Di Lello.

Come accertato dall’autopsia, Di Lello il primo febbraio scorso ha colpito D’Elisa con tre proiettili esplosi da una pistola calibro 9 che ne hanno provocato la morte immediata.

Oggi, poco dopo le 8.30, i genitori Roberto e Lina e il fratello Michele, autorizzati dal gip Caterina Salusti, hanno varcato i cancelli della struttura penitenziaria.

L’incontro, a cui non erano presenti i legali Giovanni Cerella e Pierpaolo Andreoni, è durato una decina di minuti.